FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Science: un modello prevede le mutazioni

La scoperta è del gruppo del Massachusetts Institute of Technology guidato da Brian Hie. I risultati, non ancora pubblicati, devono essere sottoposti a revisione scientifica

Dentro i laboratori di Reithera: a giugno le prime dosi del vaccino italiano

Il traguardo è giugno quando finalmente potranno essere utilizzati, dopo tutte le fasi di sperimentazione e di certificazioni, anche le dosi di Reithera, il vaccino italiano contro il Covid-19. Potrebbe essere la soluzione definitiva al virus perché a differenza degli altri vaccini è monodose e può essere conservato in un normale frigo a 4 gradi. A regime la Reithera dice di essere in grado di produrre 100 milioni di dosi l'anno.

Un algoritmo ispirato al linguaggio umano prevede come i virus di influenza, Hiv e SarsCov2 mutano per sfuggire a sistema immunitario e vaccini. Ciò significa poter precedere i virus, individuando precocemente i bersagli di farmaci e vaccini. Pubblicata su Science, la scoperta è del gruppo del Massachusetts Institute of Technology guidato da Brian Hie. I risultati, non ancora pubblicati, devono essere sottoposti a revisione scientifica.  

Dopo che l'articolo è stato accettato, il modello è stato applicato alle varianti inglese e sudafricana del SarsCoV2 e sono state individuate sequenze da sorvegliare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali