FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Manovra, Consulta: "Inammissibile il ricorso del Pd sul conflitto poteri"

I giudici costituzionali puntano il dito contro le "forti e gravi compressioni dei tempi di discussione" delle leggi

Manovra, Consulta: "Inammissibile il ricorso del Pd sul conflitto poteri"

La Corte Costituzionale ha giudicato inammissibile il ricorso del Partito democratico sul conflitto di poteri nell'iter di approvazione della Manovra. La Consulta ha precisato che per le leggi future modalità di decisione e approvazione che comportino forti e gravi compressioni dei tempi di discussione "dovranno essere abbandonate altrimenti potranno non superare il vaglio di costituzionalità".

Il ricorso denunciava la grave compressione dei tempi di discussione del disegno di legge, che avrebbe svuotato di significato l'esame della Commissione Bilancio e impedito ai singoli senatori di partecipare consapevolmente alla discussione e alla votazione.

La contrazione dei lavori per l'approvazione del bilancio 2019 è stata determinata da un insieme di fattori derivanti da "specifiche esigenze di contesto", ma anche da "consolidate prassi parlamentari ultradecennali" e da "nuove regole di procedimento". Il tutto ha concorso a "un'anomala accelerazione dei lavori del Senato", anche per rispettare le scadenze di fine anno, oltre che dai vincoli europei. In queste circostanze, la Corte non riscontra nelle violazioni denunciate quel livello di manifesta gravità che, solo, potrebbe giustificare il suo intervento.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali