FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

M5s, Grillo: sfiduciare Di Maio se perde? Importa non perderci | Salvini? Lo manderei a calci a lavorare al Viminale

Affondo del garante del Movimento 5 Stelle al leader della Lega: "Ritengo le sue idee al pari dei dialoghi di uno spaghetti western". La replica del ministro dellʼInterno: "Gli insulti non sono utili, lavoriamo"

M5s, Grillo: sfiduciare Di Maio se perde? Importa non perderci | Salvini? Lo manderei a calci a lavorare al Viminale

"Se andranno male le Europee devo sfiduciare Luigi Di Maio? Quello che conta è non perderci, non la possibilità di perdere". Lo afferma il garante del M5s Beppe Grillo in un'intervista a "Sette". Il fondatore del Movimento, sull'altro vicepremier Matteo Salvini, dice: "Ritengo le sue idee allo stesso livello dei dialoghi di uno spaghetti western. Lo manderei a calci a fare il suo lavoro al Viminale".

"Il Pd ha fatto diventare l'Italia un campo profughi" - Grillo non le manda a dire neanche al Partito democratico che "ha fatto diventare l'Italia un campo profughi". "Il Pd in cambio di una bella concessione per dare la mancetta elettorale da 80 euro a chi già lavorava, si è impegnato a trasformare l'Italia in un campo profughi - attacca -. Poi è intervenuto Minniti, perché gli stava sfuggendo di mano il Mediterraneo, nell'indifferenza più assoluta. Adesso noi passiamo per razzisti... e no, questa è una tragica giostra, ma bisogna starci sopra fino in fondo", sottolinea il comico genovese. Che, restando sul centrosinistra, definisce Carlo Calenda "uomo autoreferentialis, una specie di gigolò confindustriale".

"Lotta alla corruzione e ridare dignità ai lavoratori sfide cruciali" - "Lotta alla corruzione, reddito di cittadinanza, class action, dignità dei lavoratori": sono le battaglie cardine del M5s, ribadisce Grillo che sui vaccini, per i quali è stato molto attaccato dai no-vax rimasti delusi da una sua dichiarazione a favore, spiega: "E' ridicolo essere contro i vaccini in sé, ma decidere l'obbligo è una questione politica, non scientifica". Il cofondatore del Movimento infine rigetta il termine pauperista rivolto all'esecutivo. "Pauperista è uno dei termini più demenziali che ci siano", osserva.

Salvini: "Gli insulti non sono utili, la Lega vuole lavorare" - La replica di Matteo Salvini alle parole di Beppe Grillo non si è fatta attendere. "La Lega vuole continuare a lavorare, se i Cinque stelle vogliono continuare a litigare o hanno nostalgia di accordi con la sinistra lo dicano chiaramente - risponde a stretto giro Salvini -. Se Di Maio e Grillo pensano di andare avanti insultando me e la Lega e l'Italia tutti i giorni, non penso sia cosa utile".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali