FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Di Maio accelera sulla legge per il conflitto di interessi e sfida Pd e Lega

"Vediamo chi la vota", ha affermato il vicepremier pentastellato. Lʼinchiesta sullʼeolico che ha coinvolto il sottosegretario ai Trasporti Armando Siri ha evidenziato lʼurgenza di una riforma sul tema

Di Maio accelera sulla legge per il conflitto di interessi e sfida Pd e Lega

Una proposta di legge sul conflitto di interessi. E' l'iniziativa che il Movimento 5 Stelle, spiegano fonti pentastellate, intende presentare "quanto prima" in Aula, su iniziativa del vicepremier Luigi Di Maio. "Vediamo se il Pd e la Lega la votano", sottolineano le stesse fonti, aggiungendo che le vicende legate al caso del sottosegretario leghista Armando Siri hanno enfatizzato l'urgenza di una nuova legge sul tema.

Il testo sarebbe al momento "allo studio". In una intervista a La Repubblica, Di Maio, tra l'altro, ha evidenziato sul governo: "Ogni tanto va trovata una quadra ma il risultato c'è sempre. A proposito, mi auguro di poter trovare una quadra anche sulla legge sul conflitto di interessi. Il Paese la aspetta da 30 anni".

Pd: "Vediamo se è la volta buona" - E' arrivata a stretto giro la replica via Twitter di Francesco Boccia, deputato democratico, alla sfida rivolta al Pd da Luigi Di Maio. "Ogni trimestre nel governo Conte torna d'attualità il conflitto di interessi. Peccato che ogni volta che poniamo il tema della regolazione del conflitto di interesse al tempo della società digitale e del capitalismo digitale cala il sipario e il dibattito politico con Lega e M5S viene coperto da un silenzio assordante. Vedremo se questa è la volta buona o l'ennesima farsa", ha scritto sul social network Boccia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali