FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Comune senza soldi, il sindaco provoca su Facebook: "Vendo il paese ai cinesi"

Cʼè scarsità di mezzi finanziari nelle casse di San Sossio Baronia, paese in provincia di Avellino. Il primo cittadino ci scherza su, ma non troppo: "Mi sento come un gabelliere"

Comune senza soldi, il sindaco provoca su Facebook: "Vendo il paese ai cinesi"

"Causa perenne mancanza di soldi, cercasi facoltoso investitore cinese disposto a rilevare il Comune": è questa la frase provocatoria pubblicata su Facebook dal sindaco del Comune di San Sossio Baronia, in provincia di Avellino. Il primo cittadino Francesco Garofalo ha dunque simpaticamente deciso di vendere a un ipotetico acquirente dell'Estremo Oriente il paesino che amministra, data la scarsità di mezzi finanziari nelle casse comunali.

Francesco Garofalo - in carica da 7 anni e di professione medico - sta ora pensando di continuare la sua provocazione pubblicando l'annuncio di vendita anche sul giornale. In riferimento all'imminente rilevazione di una quota delle società calcistiche milanesi da parte di acquirenti stranieri, il sindaco ha anche scherzato: "Tengo a precisare che il costo sarebbe leggermente inferiore rispetto a quello di Inter e Milan".

"Penso ai cinesi - prosegue il primo cittadino irpino - che stanno rilevando importanti squadre di calcio italiane: con molto meno, farebbero un investimento molto redditizio acquistando un pezzo di territorio caratterizzato da grande salubrità ambientale e fortissime potenzialità turistiche. Avverto un senso di frustrazione e di inutilità" per una funzione, quella di sindaco, che è stata "oramai ridotta a quella del gabelliere".

La provocazione del sindaco Francesco Garofalo su Facebook

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali