FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Politica > Premier a Fli:fuori da centrodestra
10.12.2010

Premier a Fli:fuori da centrodestra

Bocchino:"Marchio non è di Mediaset"

Dopo aver ribadito di avere la fiducia degli italiani Silvio Berlusconi avverte gli ex alleati di Futuro e Libertà: "Se questi signori dovessero negare la fiducia al governo, si consegneranno a un limbo politico perché non potrebbero mai più rientrare nel centrodestra e nel loro futuro ci sarebbe solo una possibilità: quella di allearsi alla sinistra". La replica del capogruppo Fli, Italo Bocchino: "Il marchio del centrodestra non è di Mediaset".

Quella sinistra, aggiunge il premier, "che hanno sempre sentito come opposta ai loro valori e ai loro principi, che hanno sempre combattuto. Credo che un sussulto di ragionevolezza e di lealtà ai loro elettori, dovrebbe portarli a non esprimere un voto contrario''.

''Credo che al momento del voto molti di loro avranno un soprassalto di ragionevolezza e si asterranno'', aggiunge Berlusconi, parlando di Fli in un collegamento telefonico con una manifestazione del Pdl a Bolzano.

''Sono fiducioso - ha proseguito - sui voti al Senato e alla Camera su una crisi che sarebbe irragionevole e irresponsabile. Sono convinto che ragionevolezza e responsabilità prevarranno''. Per il presidente del Consiglio "c'è un convoglio guidato da Fini che ha come destinazione la sinistra''. ''Vogliono reintrodurre l'Ici e nuove tasse sugli immobili, raddoppiare le imposte su Bot e Cct, limitare i pagamenti in contanti a 200 euro e questo si chiama Stato di polizia tributaria'', ha detto Berlusconi.

''I programmi della sinistra contrastano con gli interessi generali della borghesia, della classe media e delle famiglie''. ''Vogliono spalancare le frontiere - ha ribadito il premier - per dare loro, poco dopo, il diritto di voto e per spostare così gli equilibri elettorali a favore della sinistra''.

Bocchino: "Marchio del centrodestra non è di Mediaset"
"Il marchio del centrodestra non è di Mediaset". Italo Bocchino replica così alle parole del premier. "Del centrodestra si fa parte per storia politica e appartenenza culturale", aggiunge il presidente dei deputati di Fli. Quanto alla certezza espressa dal premier circa il fatto che molti futuristi voteranno nella "direzione giusta", Bocchino sottolinea che "l'ultima volta che si è mostrato così sicuro con i conti fu quando disse che non avevamo i numeri per fare il gruppo parlamentare. Si è visto com'è andata".

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile