ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
9/4/2007

Berlusconi:priorità a onore Italia

"Ostaggi, ci vuol senso responsabilità"

"Vorrei ricordare a tutti che le ragioni umanitarie, il prestigio e il buon nome dell'Italia vengono prima di ogni polemica politica e che perciò vicende come questa vanno trattate con senso di responsabilità e massima coesione. Confrontiamoci anche duramente ma in modo da non recare nocumento alla nostra immagine internazionale". Lo dice il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi sulla vicenda ostaggi in Afghanistan.

"La tragica vicenda di Adjmal - afferma in una nota Berlusconi - non ci può lasciare indifferenti e impone a tutti i Paesi impegnati nelle operazioni di pace di intensificare gli sforzi per la salvaguardia di coloro che operano in situazioni di così elevato rischio. Ma le giuste sollecitazioni al massimo impegno non dovrebbero mai trasmodare nella esasperazione della polemica sterile e senza costrutto tra maggioranza e opposizione. Vorrei ricordare a tutti che le ragioni umanitarie, il prestigio e il buon nome dell'Italia vengono prima di ogni polemica politica e che perciò vicende come questa vanno trattate con senso di responsabilità e massima coesione. Confrontiamoci anche duramente - conclude - ma in modo da non recare nocumento all'immagine internazionale dell'Italia".

Prodi: "Impeachment? Solo follie"
Durante le ultime ore, però, numerosi attacchi sono giunti sulla condotta avuta dal governo nella gestione dei sequestri in Afghanistan. E il presidente del Consiglio, Romano Prodi, è dovuto intervenire diverse volte rimandando al mittente le richieste di dimissioni. Prodi ha negato anche che ci sia un suo impeachment: "Sono follie". Conversando con i cronisti a Bologna che gli chiedevano se andrà in Parlamento a riportare la vicenda scoppiata con la crisi afgana, Prodi dice: "Non si risponde a richieste sporadiche che vengono fatte. Certamente noi siamo un libro aperto e vorrei che fosse altrettanto per tutti gli altri casi in cui ci si è trovati di fronte alla necessità di salvare una vita umana. Lo vorrei proprio". Tra gli esponenti dell'opposizione qualcuno ha parlato di impeachment del premier. Prodi sorvola e riferisce: "Sono follie", poi continuando il ragionamento dice: "Queste voci si stanno acquietando".

Palazzo Chigi: "Seguita prassi dell'ex governo"
La presidenza del Consiglio, con una nota, definisce "assurde le strumentalizazzioni" politiche sulla vicenda Mastrogiacomo chiarendo che le trattative sono state condotte in maniera corretta e a contatto col governo Karzai. Il governo ribadisce che Adjmal doveva essere liberato, secondo gli accordi, insieme a Mastrogiacomo. L'esecutivo ribadisce poi di essere al lavoro per far scarcerare anche Hanefi. "Illazioni assurde e strumentalizzazioni politiche costringono ancora una volta il Governo italiano a sottolineare che nella vicenda del rapimento di Daniele Mastrogiacomo, Adjmal Naskhbandi e Sayed Hagha le trattative per la liberazione degli ostaggi sono state condotte in modo corretto e in stretto accordo con il governo afgano, così come ribadito dal Presidente Hamid Karzai, il quale ha ricordato anche che Nashkbandi doveva tornare libero assieme a Daniele Mastrogiacomo nell'ambito di un'intesa raggiunta dallo stesso Governo afgano con i Talebani per il rilascio del giornalista italiano".