FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Politica > Governo, ministri del Pdl si dimettono
28.9.2013

Governo, ministri del Pdl si dimettono

Silvio Berlusconi apre la crisi di governo: "L'ultimatum del premier è irricevibile e inammissibile. Il Popolo della Libertà non si renderà complice delle vessazioni della sinistra". Enrico Letta al leader del centrodestra: "Non rigiri la frittata sull'aumento dell'Iva, Pdl chiarisca in Parlamento"

Silvio Berlusconi apre la crisi di governo annunciando le dimissioni dei ministri del Pdl. "Presentino immediatamente le proprie dimissioni per non rendersi complici di una ulteriore odiosa vessazione imposta dalla sinistra agli italiani", afferma. "L'ultimatum di Letta sull'aumento dell'Iva - aggiunge - è inaccettabile". Il portavoce di Alfano ufficializza la notizia. Immediate le reazioni del mondo politico. Per Vendola, Tabacci ed Epifani è un "gesto irresponsabile" e "irrazionale". Maroni invece plaude: "Bene ora ci siano le elezioni". Cicchitto storce il naso: "Serviva discussione più approfondita". Letta, intanto, è in costante contatto con il Colle.

00:06 Monti a Letta: avanti solo se si governa

"A Enrico Letta diciamo una sola cosa: non una settimana di più in condizioni di non governo dell'Italia": così l'ex premier Mario Monti ha spiegato la posizione di Scelta civica ribadendo la convinzione sua e degli esponenti del partito che fanno parte del Governo di andare avanti per senso di responsabilità.

22:04 Grillo: colpa dello sfacelo è di Napolitano

"L'Italia non può più reggersi sulle spalle di un ultra ottuagenario che sta, volontariamente o meno non importa, esercitando poteri da monarca che nessuno gli ha attribuito. Napolitano deve rassegnare le dimissioni. E' a lui che dobbiamo questo impasse. Alle sue alchimie va attribuito lo sfacelo istituzionale attuale". Così Beppe Grillo sul suo blog.

21:57 Grillo conferma linea dura: al voto per vincere

Nessuna trattativa con i partiti. Al voto subito, per vincere. La linea del M5S non cambia. Lo dirà probabilmente domani Beppe Grillo in persona a Paderno Dugnano, dov'è atteso. Intanto fonti interne confermano che Grillo e Gianroberto Casaleggio non hanno intenzione di spostare di un millimetro la linea del movimento: nessuna alleanza con chi ha rovinato il Paese.

21:15 Monti: contribuiremo a soluzioni credibili

"Aspetteremo ora con rispetto le decisioni del Primo Ministro Enrico Letta e poi del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Scelta Civica non mancherà di dare il proprio contributo a soluzioni di governo credibili, proiettate sull'intera legislatura e caratterizzate da impegni precisi nei contenuti e nel calendario di attuazione". Così Mario Monti.

21:14 Montezemolo: Alfano e altri non seguano deriva

"Spero che persone come Lupi, Quagliariello, Sacconi, Gelmini, Lorenzin e lo stesso Alfano, riflettano bene prima di decidere di assecondare, fino alla fine, una deriva populista e irresponsabile che riporta il P sul ciglio del baratro e che non corrisponde al sentire di milioni di elettori moderati". Così Luca Cordero di Montezemolo.

21:01 Giovannini: se crolla Italia, crolla pezzo di mondo

"Le conseguenze della crisi? L'Italia è la settima potenza economica del mondo, se crolla questa, oltre a un pezzo di Europa a crollare sarà un pezzo di mondo". Lo ha detto il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini. "Eravamo sul punto di riscuotere i dividendi di tanti sacrifici, così invece si bloccheranno anche gli incentivi sul costo del lavoro".

20:15 Letta: "Gesto folle di Berlusconi per coprire suoi guai"

"Berlusconi per cercare di giustificare il gesto folle e irresponsabile di oggi, tutto finalizzato esclusivamente a coprire le sue vicende personali, tenta di rovesciare la frittata utilizzando l'alibi dell'Iva". Lo afferma il premier Enrico Letta, in una nota.

20:02 Il Capo dello Stato resta a Napoli

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, resta a Napoli fino a domani e il programma della sua visita resta invariato. Il capo dello Stato avrà domani in Prefettura un incontro sul problema dei rifiuti tossici e sversamenti nella cosiddetta 'terra dei fuochi'. Successivamente, si sposterà a villa Pignatelli per la giornata europea della cultura ebraica.

20:02 Letta: "Italiani non abboccate a Berlusconi"

"Gli italiani non abbocchino a Berlusconi sull'Iva". Lo scrive Enrico letta in un tweet. "Gli italiani sapranno rimandare al mittente una bugia così macroscopica, un simile tentativo di stravolgimento della realtà", scrive palazzo Chigi in una nota sempre sulla questione Iva rilanciata da Berlusconi.

20:02 Maurizio Gasparri: scelta ovvia

"Una scelta ovvia". Cosi il sen. Maurizio Gasparri (Pdl) commentando le dimissioni dei ministri del Pdl nell'esecutivo. "Dopo la scelta di far saltare il patto di governo sull'Iva per la quale avevamo indicato la copertura non c'era altra strada", conclude.

19:55 Epifani: Berlusconi rovescia la realtà

"In questi giorni Berlusconi fa passare il messaggio che che sia il Pd a volere la crisi, con un vero e proprio rovesciamento della realtà. Non prendiamo sotto gamba la sua capacità di persuasione". Lo ha detto il segretario del Pd Guglielmo Epifani alla festa di Centro democratico. "Il problema - ha ammonito - non è solo Berlusconi ma soprattutto la sua capacita' di convincere gli elettori che alla fine lo votano".

19:49 Ministro Mauro: serve stabilità no ricatti

"Serve senso di responsabilità: il nostro Paese ha bisogno di stabilità, non di ricatti". Lo scrive il ministro della Difesa, Mario Mauro, sulla sua pagina Facebook.

19:48 Napolitano vedrà Letta

"Il Presidente della Repubblica è stato informato dal Presidente del Consiglio delle decisioni comunicategli di ministri del Pdl. Dopo il rientro Roma concorderà con il Presidente Letta l'incontro che le decisioni odierne rendono necessario". Lo comunica il Quirinale in una nota.

19:37 Cicchitto storce il naso: serviva discussione più approfondita

"Sulla base del comunicato del presidente Berlusconi, i ministri del Pdl si dimettono dal governo Letta in seguito alle posizioni negative prese ieri dal presidente Enrico Letta al consiglio dei ministri. Apprezzo la decisione dei ministri sul terreno di una cristallina condotta scevra da ogni preoccupazione di potere - che ribadisce una netta distinzione dalla sinistra che anche in questa occasione si è assunta gravissime responsabilità - così come ho apprezzato la loro azione di governo. Ma ritengo che una decisione di così rilevante spessore politico avrebbe richiesto una discussione approfondita e quindi avrebbe dovuto essere presa dall'ufficio di presidenza del Pdl e dai gruppi parlamentari il cui ruolo in questa cosi difficile situazione politica andrebbe esaltato sia sul piano delle scelte politiche da prendere sia su quello dell'iniziativa politica". Lo afferma in una nota il deputato Pdl Fabrizio Cicchitto.

19:34 M5S: nel nostro Dna non c'è governo di scopo

"Il M5S non ha suo dna la possibilità di realizzare accordi o alleanze né per Governi normali, né per Governi di scopo". Lo ha detto il senatore Nicola Morra del M5S nell'edizione straordinaria del TgLa7. "Dovremmo valutare fra di noi le situazioni che matureranno - ha poi precisato - ma dal nostro punto di vista non c'e' niente di piu' democratico che un ritorno alle elezioni". Anche con questa legge elettorale? "Noi siamo stati gli unici insieme a Sel a votare la mozione Giachetti, se loro avessero voluto cambiarla l'avrebbero votata: perché invece non l'hanno fatto?".

Ultimo aggiornamento 00:06

Pagina precedente

start: 1
end: 3
1
start: 1
end: 3
2
start: 1
end: 3
3
start: 1
end: 3

Pagina successiva

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile