FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Politica >
  • Il Pd vota sì alla relazione di Renzi<br>Letta lascia: "Rassegno le dimissioni"
Tempo reale

Il Pd vota sì alla relazione di Renzi
Letta lascia: "Rassegno le dimissioni"

La direzione del partito, con 136 voti a favore e 16 contrari, approva il documento con cui il segretario chiede un cambio di regia dell'esecutivo. Il premier saluta: "Ho già informato Napolitano"

Matteo Renzi chiede un nuovo governo, con un nuovo premier. La direzione del Partito democratico, con 136 voti a favore, 16 contrari e 2 astenuti, vota a favore. Ed Enrico Letta annuncia che venerdì salirà al Quirinale per rassegnare le dimissioni: "Ho già informato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano", dichiara. Termina dunque con l'inizio della crisi di governo il giorno più lungo del premier, entrato a Palazzo Chigi il 28 aprile del 2013. 

Letta su Twitter: "Grazie per i messaggi di queste ore"

"Un grazie collettivo ma non per questo meno sincero per i tanti messaggi ricevuti in queste ore!". Così il premier Enrico Letta ringrazia su Twitter.

Renzi: "Un Paese semplice e coraggioso, proviamoci"

"Un Paese semplice e coraggioso, proviamoci". Così Matteo Renzi, al termine della direzione Pd, spiega su Twitter il suo impegno.

Elogi a Renzi dal capo macchina elettorale di Obama

"Congratulazioni @MatteoRenzi. E' bello avere un leader che ne capisce di organizzazione". Lo ha twittato Mitch Stewart, esperto obamiano delle campagne elettorali, direttore della Organizing for America già nel 2008, e nel 2012 "Battleground States Director" nella sfida per la rielezione contro Mitt Romney.

Vendola: "Tipica manovra di Palazzo"

"Quello che sta accadendo è una tipica manovra di Palazzo, con un copione anche molto triste dal punto di vista dei rapporti umani". Lo ha affermato il leader di Sel, Nichi Vendola. "Ho ascoltato con molta attenzione la relazione, breve e veloce, di Matteo Renzi, con cui ha liquidato senza nessuna analisi di merito l'esperienza del governo Letta. Ha parlato di un cambiamento che - secondo Vendola - non ha alcuna relazione con le ragioni della crisi sociale, di quel che c'è fuori dal Palazzo".

Cuperlo: "Avremo preferito non votare"

Alfano: "O si fanno grandi cose o meglio voto"

"O si fanno grandi cose o per fare le piccole cose è meglio andare a votare". Così il leader di Ncd Angelino Alfano. "Non siamo innamorati della durata di una legislatura fino al 2018", ha aggiunto. Alfano ha anche bacchettato il "metodo Renzi": "Il governo avrebbe meritato parole più generose dal Pd. Mi sento in dovere di coscienza di spendere rispetto a questa esperienza di governo parole più generose di quelle sentite nella Direzione del Pd".

Consultazioni Colle, Berlusconi guiderà delegazione FI

Sarà Silvio Berlusconi a guidare la delegazione di Forza Italia che si recherà al Quirinale per le consultazioni con il Capo dello Stato. Il Cavaliere salirà al Colle con i capigruppo di Camera e Senato.

Salvini: "Da Renzi un minuto dopo incarico"

''Un minuto dopo l'incarico a Renzi, come segretario della Lega gli chiederò un incontro per sapere quello che vuole fare'': lo ha detto Matteo Salvini, numero uno del Carroccio. ''Ciò premesso, per noi la via maestra, in un Paese normale, sarebbero le elezioni'', ha aggiunto Salvini.

Alfano: senza spazio a nostre idee no a Renzi

Se nel nuovo esecutivo "non si avranno le condizioni politiche per far valere le nostre istanze, noi diremo no alla nascita del nuovo governo". Così Angelino Alfano in conferenza stampa. "Per noi non sarà un governo politico", aggiunge il leader di Ncd..

Alfano: "Governo cade per scontro nel Pd"

Il vicepremier, Angelino Alfano, commenta a caldo l'annuncio delle dimissioni di Enrico Letta. "Questo governo viene fatto cadere in esito allo scontro interno al Pd", dichiara il leader del Nuovo centrodestra in conferenza stampa. Alfano si dice poi "indisponbile a partecipare a un governo politico di centrosinistra".

Dimissioni venerdì mattina dopo il Cdm

E' stato confermato per venerdì alle 11,30 il Consiglio dei ministri. Subito dopo, il premier potrebbe salire al Quirinale per rassegnare le dimissioni. La riunione era stata convocata in precedenza senza alcun ordine del giorno.

Letta: domani al Colle per dimissioni

Enrico Letta andrà al Colle domani per rassegnare le dimissioni da premier. "A seguito delle decisioni assunte oggi dalla Direzione nazionale del Partito Democratico, ho informato - si legge in una nota - il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della mia volontà di recarmi domani al Quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del Consiglio dei ministri".

Direzione Pd, sì a un nuovo governo

La direzione del Pd ha approvato la "mozione" Renzi su un nuovo governo. Il documento è stato approvato con 136 sì. Sono stati 16 i no mentre 2 gli astenuti.

Forza Italia, Berlusconi riunisce vertici

Silvio Berlusconi incontrerà nella sede di Forza Italia a piazza San Lorenzo in Lucina i big del partito per fare il punto della situazione alla luce dell'evoluzione della situazione politica. La riunione è prevista per le 19.

Fassina a Letta: "Fai un ultimo atto di generosità"

"Voglio chiedere a Enrico Letta di non farci arrivare a un voto" sul documento presentato dal segretario del Pd, Matteo Renzi. Stefano Fassina, nel suo intervento alla direzione del partito, chiede al premier un passo indietro: "Vorrei qui ringraziarlo e chiedergli un ultimo atto di generosità verso il partito".

TAG:
Enrico letta
Angelino alfano
Matteo renzi
Direzione pd
Partito democratico