FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Politica >
  • Berlusconi: "In 7 giorni no all'Imu e all'aumento Iva, poi le elezioni"

Berlusconi: "In 7 giorni no all'Imu e all'aumento Iva, poi le elezioni"

Venti senatori del Popolo delle libertà pronti a lasciare? Epifani boccia un governo di transfughi. Dura replica dei ministri Pdl all'editoriale de Il Giornale: "Con noi il metodo Boffo non funzionerà"

- Mercoledì il premier Letta andrà in Parlamento per ufficializzare la crisi di governo e cercare i numeri per una nuova maggioranza. Berlusconi: "Provvedimenti economici in 7 giorni, poi il voto". Epifani boccia "un esecutivo sorretto da transfughi" e D'Alema a Tgcom24: "Non si governa con i dissidenti". I ministri Pdl, dimissionari, replicano a Sallusti: "Metodo Boffo non funzionerà". Frattura nel partito: 20 senatori pronti a lasciare? Ecco la cronaca della giornata in tempo reale.

01:53 - Usa: "Condividiamo l'impegno del governo Letta" - Gli Stati Uniti "confidano nel fatto che i leader italiani riusciranno a gestire l'attuale situazione politica nel migliore interesse dell'Italia e della stabilità dell'Eurozona". Lo afferma una fonte del Dipartimento di Stato americano. Lavoriamo "a stretto contatto con gli amici italiani e col governo Letta su una serie di questioni globali". "Gli Usa inoltre condividono l'impegno dell'esecutivo sul fronte di riforme che miglioreranno la crescita potenziale dell'Italia e offriranno ai suoi giovani migliori opportunità".

21:02 - Franceschini: "Proposta di Berlusconi irricevibile" - La proposta di Berlusconi di una settimana per approvare legge di stabilità e Iva è "assolutamente irricevibile". Lo ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini a "Otto e mezzo", aggiungendo che "ci vuole un minimo di serietà".

20:43 - Nuova riunione tra Berlusconi e Alfano - Nuovo incontro a palazzo Grazioli tra Silvio Berlusconi e il segretario del Pdl Angelino Alfano dopo la riunione dei gruppi del partito. A via del Plebiscito è presente anche l'avvocato del premier, Niccolò Ghedini.

19:30 - Berlusconi: "Nostra esperienza al governo è finita" - "La nostra esperienza di governo è finita". Lo ha detto Silvio Berlusconi ai parlamentati del Pdl.  

18:52 - Cicchitto: "Ritirare dimissioni o votare fiducia"
- "O congeliamo le dimissioni dei ministri e, così facendo, vengono meno le ragioni per un voto di fiducia oppure il Pdl deve votare la fiducia". Così Fabrizio Cicchitto al termine della riunione del Pdl, sottolineando che questo è l'unico modo per fare ciò che Berlusconi ha detto e cioè votare delle misure in pochi giorni".

18:51: Berlusconi: "Tutto risolto coi ministri" - "Dobbiamo restare uniti, non dobbiamo dare all'esterno l'impressione che sta dando il Pd, i panni sporchi si lavano in casa. Quello che hanno fatto i ministri lo hanno fatto in buona fede ma abbiamo chiarito tutto". Lo ha detto a quanto raccontano, Silvio Berlusconi nel corso della riunione del Pdl.

18:44 - Berlusconi: "In 7 giorni provvedimenti economici, poi il voto" - "Per il bene del Paese assicuriamo che in una settimana votiamo la cancellazione della seconda rata Imu, la legge di stabilità, purché non aumenti la pressione fiscale, la cancellazione dell'Iva e poi torniamo al voto e vinciamo". Lo afferma Silvio Berlusconi ai gruppi Pdl

18:02 - Merkel: "Auspico stabilità in Italia"
- Nel pomeriggio c'è stata una "affettuosa" telefonata della cancelliera tedesca Angela Merkel al premier Enrico Letta. Lo riferiscono fonti di palazzo Chigi che sottolineano come la cancelliera abbia anche ribadito a Letta "l'auspicio per la stabilità politica dell'Italia e per la continuità nell'azione di governo".

17:53 - Berlusconi: "Ho chiesto io le dimissioni dei ministri"
- La decisione di far dimettere i ministri è stata mia. Lo ha detto, a quanto si apprende, Silvio Berlusconi, nel corso della riunione dei gruppi del Pdl. "Ho deciso da solo nella notte perché gli italiani non capivano come facevamo a stare al governo con la sinistra se i nostri deputati si erano dimessi", ha aggiunto.

17:20 - Vaticano: "Crisi nata da scelte irresponsabili" -
"Una crisi che appare irresponsabile provocare non solo per le sue ripercussioni economiche, ma per le ricadute sulla credibilità dell'intera classe politica italiana". E' quanto scrive l'Osservatore Romano, quotidiano della Santa Sede in un articolo dal titolo: "L'Italia costretta a uno nuova crisi politica".  

16:40 Letta parlerà in Senato alle 9:30 -
Il premier Enrico Letta interverrà in Senato mercoledì alle 9:30 per vedere se il suo governo ha ancora la fiducia del Parlamento. Il suo discorso e la seduta nel complesso verranno trasmessi in diretta tv, così come richiesto in Conferenza dei capigruppo dal ministro Franceschini.

16:27 Franceschini: l'intenzione è di chiedere la fiducia -
"Ci sono delle formalitò da rispettare. La questione di fiducia si pone su risoluzioni che devono presentare i gruppi. Ma la volontà del governo è di andare al chiarimento e porre quindi la questione di fiducia". Così il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, al termine della conferenza dei Capigruppo del Senato.

15:19 Letta mercoledì mattina in Senato
- Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, interverrà mercoledì prima al Senato e poi, nel pomeriggio, alla Camera. E' quanto è emerso dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Secondo quanto riferito dal ministro Dario Franceschini, il premier farà delle comunicazioni, ma il voto di fiducia non è scontato: "Dipenderà da come andrà il dibattito".

14:58 Pdl, 20 senatori pronti a lasciare? - Almeno 20 senatori del Pdl potrebbero lasciare il partito se Silvio Berlusconi non abbandonerà il progetto di far saltare il governo di larghe intese di Enrico Letta. Lo riferisce una fonte del Pdl mentre è in corso a palazzo Grazioli un incontro tra l'ex premier e i vertici del partito in vista del voto di fiducia di mercoledì.

14:56 D'Alema a Tgcom24: con dissidenti non si governa - "Se le dimissioni dei ministri del Pdl non verranno ritirate, ci sarà una crisi di governo di cui Berlusconi è responsabile". Lo ha detto Massimo D'Alema a Tgcom24, ribadendo che quella del Pdl è una "decisione gravissima contraria agli interessi del Paese". Parlando della rottura nel centrodestra, D'Alema ha spiegato: "Pensare di sopravvivere considerando il voto di qualche dissidente darebbe vita a un governo debole esposto ad aggressioni quotidiane".
 

13:48 - Squinzi: rischiamo commissariamento - "Mi auguro che tutta questa instabilità non porti a una precettazione da parte dell'Europa e a una gestione commissariale". Lo afferma il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, a proposito della crisi politica.Leggi l'articolo  

13:23 - Via al vertice Pdl a palazzo Grazioli -
 Iniziato a palazzo Grazioli un vertice tra Silvio Berlusconi e lo stato maggiore del partito. A via del Plebiscito è presente la delegazione ministeriale del partito guidata da Angelino Alfano. 

13:18 - Grillo: "Letta mente sul Porcellum" - 
"La Rai, e quindi il dg Gubitosi, deve intervenire sul presidente del Consiglio Letta che su Rai3, davanti a 5 milioni di spettatori, ha detto una cosa falsa. Non siamo noi ad aver votato il Porcellum, ma lui". Lo ha detto Beppe Grillo uscendo dall'incontro con il direttore generale della Rai a Viale Mazzini.  

13:03 - Sallusti a ministri: non ho paura - "Sono allibito, neppure io ho paura. Ho già pagato con la detenzione squallide minacce alla libertà di espressione. Punto". Così il direttore de 'Il Giornale' Alessandro Sallusti replica ai ministri del Pdl che lo hanno accusato di usare "il metodo Boffo".  

12:55 Palazzo Chigi
: pervenute dimissioni irrevocabili 5 ministri Pdl - Sono pervenute alla presidenza del Consiglio le dimissioni irrevocabili dei ministri Pdl Angelino Alfano, Nunzia De Girolamo, Beatrice Lorenzin, Maurizio Lupi e Gaetano Quagliariello. Lo dice oggi una nota di Palazzo Chigi.

12:27 Ministri Pdl a Sallusti: non funzionerà metodo Boffo - "E' bene dire subito al direttore de Il Giornale che noi non abbiamo paura. Se il metodo Boffo ha forse funzionato con qualcuno, non funzionerà con noi". Così in una nota congiunta tutti i ministri del Pdl in risposta all'editoriale de Il Giornale.

12:10 Fassina: conti sotto controllo, rispetteremo 3% - I conti pubblici italiani sono "sotto controllo" e il Paese sarà in grado di mantenere il deficit sotto il 3% del Pil. Lo ha assicurato il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina, in un'intervista a Bloomberg Television, aggiungendo che sarà rispettata la scadenza del 15 ottobre per la presentazione della legge di stabilità.

11:17 Maroni, Letta cercherà un bis - L'aumento dell'Iva "è colpa del governo Letta, che non ha saputo intervenire per bloccarla nonostante le promesse". Lo ha detto il segretario federale della Lega Nord, Roberto Maroni, parlando a Milano. "Penso che il premier farà di tutto per fare un Letta-bis - ha aggiunto - prendendo qualche transfuga che come è successo con Prodi esce da altri partiti per attaccamento alla poltrona".

10:54 Mauro: da Pdl vero tradimento contro Italia - "Considero la decisione adottata dal Pdl completamente a sfavore dell'Italia. Un vero e proprio tradimento, che spero, conducendo una riflessione onesta, quel partito possa superare, venendo incontro non ai bisogni del governo ma a quelli del Paese". Lo ha detto il ministro della Difesa, Mario Mauro, commentando le dimissioni dei ministri del Pdl.

10:45 Prestigiacomo: votare con Porcellum è il male minore - "La decisione di ritirare la nostra delegazione dal governo non è stata improvvisa né impulsiva". Lo ha detto Stefania Prestigiacomo, sottolineando che "se la mancata riforma elettorale dev'essere una scusa per creare un governicchio autunnale, mi sembra il male minore". "E' evidente - ha aggiunto - che non esistono più le condizioni della collaborazione fra Pd e Pdl e aver fatto saltare il rinvio del rincaro dell'Iva come rappresaglia politica, è stata la goccia che fatto traboccare il vaso".

10:11 Epifani: no a governo con transfughi - Per Guglielmo Epifani al momento risulta difficile riuscire a capire quale futuro politico attenda l'Italia, dopo la crisi innescata dalle dimissioni dei ministri del Pdl. "E' troppo presto per fare pronostici sul futuro del governo Letta - ha detto infatti il segretario del Pd -. Ma dico no a governi con transfughi, che viva una vita stentata".

TAG:
Guglielmo epifani
Enrico letta
Gaetano quagliariello