FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Per Lei > Doni e sentimenti: dire "ti amo" vale 140 Euro
5.12.2011

Doni e sentimenti: dire "ti amo" vale 140 Euro

Ma farsi perdonare costa molto di più

foto Getty
08:20 - Tutto ha il suo prezzo, anche i sentimenti. Se poi vogliamo esprimerli per mezzo di un regalo,si potrebbe compilare addirittura un tariffario con i costi medi. Ad esempio, dire "ti amo" costa in media 140 euro, ma una dichiarazione d'amore molto appassionata può richiedere un investimento pari anche 767 euro. Più economico un semplice "ti voglio bene": qui ce la possiamo cavare con soli  98 euro, mentre per farsi perdonare bisogna spendere decisamente di più: e di euro ne occorrono in media 243.  
Sono i risultati di una ricerca sul valore "monetario" di alcune dichiarazioni di sentimento, dal classico "ti amo" a "congratulazioni" e 'Auguri'. Il sondaggio è stato realizzato per il canale televisivo americano Qvc, (il secondo per dimensioni, fondata nel 1986, specializzato nella vendita televisiva), presente anche in Italia dall'ottobre 2010 anche in Italia, dalla societa' Human Highway. Lo studio per il nostro Paese è stato condotto online nel mese di novembre 2011 su un campione di 1.250 casi. 
 
Secondo la ricerca nell'ultimo anno sono stati spesi 9.500 milioni di euro per fare gli auguri, con una media di 3,4 regali a testa all'anno. Hanno comprato regali circa 22 milioni di individui, pari al 91% del campione. Analizzando le singole voci di acquisto, l'indagine ha scoperto che dire a una persona 'Sei nei miei pensieri' implica un esborso pari a 87 euro, mentre l'affermazione "Sei tutta la mia vita" fa salire l'investimento a 135. Anche gli errori costano, e piuttosto cari:  Per chiedere perdono servono in media 243 euro, chiedere scusa 182 e ricominciare da capo 145 euro. Le donne si sono dimostrate in questo campo decisamente più brave degli uomini: riescono ad esprimersi con più fantasia, a manifestare il loro pensiero e i loro sentimenti a più persone e a spendere molto di meno dei loro colleghi uomini, risparmiando anche la metà. 
 
Nell'ultimo anno sono stati spesi 9.500 milioni di euro per fare gli auguri, 6.500 milioni per dire "Ti voglio bene", 5.900 milioni per fare le congratulazioni e 3.300 milioni di euro per dire "Ti amo". Gli articoli preferiti per il dono sono i capi di abbigliamento, scelti nel 15% dei casi, seguiti da elettronica e accessori con un 13% delle preferenze, gioielli, acquistati dal 10%,  e dai regali culinari, pari al 7%. Molto apprezzati anche i doni come "esperienza", come un weekend,  una cena particolare o un soggiorno benessere, con un 6% delle scelte. Perdono terreno invece i fiori, scelti solo nel 2% dei casi: quando però si deve chiedere scusa o farsi perdonare una malefatta, la percentuale di scelta sale al 28%. 
 
La scelta del regalo, naturalmente, cambia a seconda dell'occasione: per dire "Ti amo" il regalo considerato più adatto è un gioiello o un'esperienza; per dimostrare il proprio affetto agli amici prevalgono le soluzioni low cost, mentre per per festeggiare un traguardo si tende a scegliere un prodotto di elettronica o un viaggio.  
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile