FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Parigi, Valentino tra astrattismo e colore

In passerella vestiti e mantelli in pelle lavorata e molta optical art

- La sfilata di Valentino, nell'ambito della Settimana della moda di Parigi, si ispira all'arte astratta con sofisticate citazioni che richiamano Picasso, ma anche le correnti artistiche in voga tra gli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento. In passerella vestiti e mantelli in pelle lavorata a bolli colorati, lunghi abiti leggeri e molto decorati per la sera, maglia, fiori e farfalle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    "La moda non può nutrirsi solo di se stessa altrimenti resta un insieme di vestiti e non è moda": spiegano Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, direttori creativi della maison, i quali hanno disegnato una collezione che, in un certo senso, è la negazione del life-style, ma che dice innanzitutto "sii te stesso". Le correnti artistiche e i riferimenti si mescolano tra i mosaici di rombi che ricordano gli arlecchini di Picasso, i tagli sulle spalle che richiamano Fontana, l'immaginario surreale di Carol Rama incarnato in un cappotto di maglia, i fiori e le farfalle della giovane artista austriaca Marlies Plank.

    Tra i capi in passerella gli spunti sono tanti: c'è la pelliccia come una composizione di tasselli colorati, l'abito e la cappa fiorita, lunghe tuniche monacali che ricordano la recente haute couture di Valentino. Nel finale sfilano lunghi abiti leggeri, di linea semplice ma molto lavorati.

    TAG:
    Moda
    Parigi
    Valentino