ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
4/5/2005

Ambra, che peso il successo!

"Se non sei perfetta ti massacrano"

Quando aveva 14 anni era la "Lolita d'Italia". Poi Ambra Angiolini, oggi 28enne, visse un periodo difficile. "Subivo l'ipocrisia di quelli che fanno le campagne contro l'anoressia e poi se non hai l'aspetto da vincente ti massacrano". Una trasmissione flop e un fisico appesantito. "L'equazione era: grassa, perdente. A furia di leggere le critiche, il cibo diventò una patologia". Finché non è arrivato Renga...

Ambra Angiolini

Anni fa era la regina di Non è la Rai, la ragazzina prodigio della tv italiana che si muoveva sul palco guidata dalla sapiente regia di Gianni Boncompagni. Oggi è una ragazza sofisticata, compagna di un famoso cantante, Francesco Renga, e mamma di una bimba, Jolanda. Poco si conosceva però degli anni successivi al successo mediatico che aveva travolto Ambra a soli 14 anni. "Feci Generazione X, 13 per cento di share, roba che oggi chiunque se lo sogna, e tutti a definirlo un flop. Le aspettative erano altissime. Boncompagni mi aveva fatto il lavaggio del cervello, per spiegarmi cosa sarebbe successo dopo il boom, non era bastato", racconta in un'intervista a Vanity Fair.

Almeno, a metterla al riparo dalle delusioni. Come quando Roberto D'Agostino pubblicò un articolo sulla sua trasmissione, intitolato Generazione XXL. "Che pianti. L'equazione era: grassa, quindi perdente. Mi ero appassionata al cibo così: all'improvviso. Però, finché stavo a casa, mi vestivo di nero per sfinarmi e me ne fregavo. Tornata in tv, a furia di leggere le critiche, questa cosa del cibo diventò una patologia. Sfinivo i miei coi conteggi delle calorie", continua la Angiolini, che dal 29 maggio presenterà il "Cornetto Free Music Festival" con Elio delle Storie Tese. 

La conduttrice racconta di aver ritrovato il suo equilibrio anche grazie alla storia d'amore con Francesco Renga, vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo. I due vivono insieme a Brescia e hanno una bambina, Jolanda, di 16 mesi. "Avevo deciso che, per la prima volta volevo essere l'anello debole. Prima avevo la fissa di fare l'indipendente, vieni tu a casa mia, a te ci penso io, magari ti mantengo pure". Invece, con il cantante Ambra ha deciso di fare un passo indietro. "Mi sono affidata, come facevano le donne di una volta. Ho scelto di essere quella che aveva bisogno di protezione. Insomma, ho ristabilito i ruoli, una liberazione".