FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento
Contenuto sponsorizzato

Il Piemonte è Regione europea dello Sport 2022: è la prima volta che il titolo viene assegnato in Italia

La scelta del territorio perché “buon esempio di sport rivolto a tutti come strumento di salute, integrazione, educazione e rispetto”. Il presidente Cirio: "Coinvolgeremo il resto dell'Italia e dell'Europa"

Il Piemonte è la Regione europea dello Sport 2022.

Il riconoscimento è stato assegnato da Aces Europe, la Federazione delle Capitali e delle Città europee dello Sport, in collaborazione con il Parlamento europeo. E' la prima volta che il titolo va a una Regione italiana. Il Piemonte è stato scelto perché "buon esempio di sport rivolto a tutti come strumento di salute, integrazione, educazione e rispetto". L’anno sarà scandito da una lunga serie di iniziative di promozione, dai grandi eventi a quelli per sostenere lo sport di base.

"Lo sport è da sempre ripartenza e noi coinvolgeremo non solo il nostro Piemonte, ma anche il resto dell’Italia e dell’Europa", sottolineano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore allo Sport Fabrizio Ricca. “Siamo molto felici e orgogliosi. Questa nomina arriva dopo un iter di preparazione che testimonia i grandi passi avanti fatti dal Piemonte nella promozione dell’attività sportiva a tutti i livelli. Un percorso fatto di lavoro e impegno che ci ha permesso di diventare la prima Regione in Italia a potersi fregiare di questa investitura”.


Per il Piemonte è l’occasione per creare una vetrina a livello internazionale in cui presentare il patrimonio sportivo impiantistico e la forte vocazione sportiva del territorio. Il riconoscimento non significa solo eventi, ma anche più fondi da investire con una ricaduta che sarà tangibile anche nei prossimi anni. “Ci consentirà di ottenere punteggi più alti nelle risorse che l’Europa assegna nell’ambito della promozione e dell’impiantistica sportiva"spiega Ricca" e quindi uno strumento in più, consapevoli che ogni euro che investiamo oggi sullo sport lo risparmieremo domani sulla Sanità”. Il lavoro che abbiamo fatto con Aces e con VisitPiemonte è una ricchezza che avrà effetti importanti negli anni a venire. Puntiamo sullo sport di base, puntiamo sui nostri comuni e sulle nostre associazioni sportive”.