FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
moneyfarm
Contenuto sponsorizzato

Troppi soldi sul conto corrente? Ecco perché è una scelta sbagliata
 

Lasciare troppa liquidità ferma sul conto significa pagare il costo occulto dell'inflazione e vedere diminuire il proprio patrimonio nel tempo. Meglio diversificare i propri investimenti con un orizzonte temporale di medio-lungo termine, affidandosi alla competenza di un consulente indipendente

Un sacco di soldi sui conti correnti. Con il coronavirus, la cifra posteggiata in banca è cresciuta ulteriormente. In Italia i risparmiatori hanno messo da parte quasi 17 miliardi di euro, 16,8 miliardi per la precisione, secondo quanto recentemente riportato dal Financial Times. Per la Banca d’Italia, ci sono 1.500 miliardi bloccati sui conti. E non è affatto una buona notizia. Prima di tutto perché tenere i soldi immobilizzati sui conti correnti significa vedere diminuire il proprio patrimonio nel tempo per colpa dell’inflazione; secondo perché se i consumatori non spendono, per la Bce, ci possono essere rischi per la ripresa.

Il costo dell’inflazione

Lasciare i soldi fermi sul conto corrente non è una scelta che fa bene al proprio portafoglio. C’è da considerare innanzitutto il costo occulto dell’inflazione che ha un impatto importante sui depositi. Detenere troppa liquidità sul conto ha dei costi che spesso sono poco conosciuti ma che incidono negativamente sul patrimonio. Un esempio pratico: 10mila euro lasciati fermi nelle banche tradizionali per dieci anni possono arrivare a perdere, tra spese sostenute e potere d’acquisto, fino al 18 per cento, diventando cioè 8.161. Mille euro tenderebbero addirittura ad azzerarsi.

 

L’avversione al rischio

La crisi scatenata dal coronavirus ha avuto effetti anche sulla percezione del rischio. Durante una situazione di crisi, infatti, si tende ad assumere atteggiamenti di protezione e di maggiore cautela. Il discorso vale anche se parliamo di investimenti. Secondo i dati di Assogestioni, da inizio anno si registra una fuga dai fondi di lungo termine e con maggiore volatilità, come i fondi azionari e flessibili, per un dato complessivo di -21,1 miliardi di euro. I risparmiatori hanno preferito spostarsi su fondi meno volatili, come quelli monetari, che hanno registrato un incremento di 6,1 miliardi solo nel mese di marzo.

 

Alla ricerca di protezione

Secondo una recente analisi di Moneyfarm, nel complesso l’industria italiana del risparmio gestito ha registrato oltre 13,7 miliardi di deflussi netti solo nei primi 3 mesi dell’anno: si tratta di un deciso cambio di tendenza rispetto all’ultimo trimestre del 2019 (+17,7 miliardi di euro), che mette in evidenza la maggiore ricerca di strumenti di protezione e di tutela. Farsi guidare dall’emotività, quando si tratta di investimenti, non è mai una buona idea. La pazienza, in questi casi, paga sempre e scegliere di liquidare la propria posizione può diventare un rischio perché compromette l’orizzonte temporale scelto per il proprio investimento.

 

Parola d’ordine: diversificare

Una corretta pianificazione finanziaria, con un orizzonte di medio-lungo termine, che miri a diversificare il proprio portafoglio, nella maggior parte dei casi si rivela una scelta premiante in ottica rendimenti. Scegliere un servizio di consulenza indipendente ed evoluta - come quello offerto da Moneyfarm - consente di mettere a punto un portafoglio diversificato, capace di affrontare anche un periodo di forti oscillazioni, come quello che i mercati finanziari stanno attraversando negli ultimi mesi, limitando al minimo i rischi. I mercati finanziari, se affrontati con razionalità e con la giusta competenza, possono offrire opportunità anche in momenti di forte volatilità.

 

 

Prova Moneyfarm e scopri la proposta d'investimento costruita per te

 

 

Le crisi sui mercati finanziari sono un'opportunità per gli investitori, a patto di saper cogliere i momenti e analizzare con lungimiranza la situazione. Per aiutare tutti gli investitori a orientarsi in una situazione così particolare, Moneyfarm ha realizzato degli approfondimenti video dove fare il punto sull’evoluzione dei mercati e sulle maggiori notizie che arrivano dalla politica e dall’economia. Per seguire l’aggiornamento di Moneyfarm, vai a questa pagina del blog