FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
  • Lo spopolamento dei piccoli comuni, emergenza nazionale

    Lo spopolamento dei piccoli comuni, emergenza nazionale

    Il 73% dei comuni italiani vanta meno di 5 mila abitanti e questi centri rappresentano una delle grandi ricchezze del nostro Paese. Tra di essi ci sono alcuni tra i borghi più belli d’Italia, e il 94% di loro vanta almeno un prodotto dop. Eppure, queste piccole realtà continuano inesorabilmente a spopolarsi: negli ultimi anni sono “fuggite” dai piccoli Comuni quasi 118.000 persone, pari a tutti gli abitanti di una città come Bergamo. E all’inizio di aprile il sindaco di uno di questi borghi, Esino Lario, ha annunciato provocatoriamente di essere pronto a mettere in vendita il suo comune.

  • Da Esino Lario è partito il supporto di Eolo contro lo spopolamento

    L’obiettivo del progetto Missione Comune di Eolo, partito con la provocazione del sindaco di Esino Lario che ad aprile ha annunciato l’intenzione (poi rivelatasi parte della campagna di sensibilizzazione) di mettere in vendita parti del suo comune, è alzare l’attenzione sul tema dello spopolamento, aiutando al tempo stesso i piccoli comuni con meno di 5 mila abitanti a contrastare questo fenomeno.
  • Già oltre 900mila voti ai borghi in gara per “Missione Comune” di Eolo

    Il progetto “Missione Comune” di Eolo, lanciato ad aprile con l’obiettivo di supportare i piccoli borghi italiani nella loro battaglia contro lo spopolamento, si è subito rivelato un grande successo già nella prima fase della gara, con un totale di oltre 900mila voti raccolti. E ora i 10 Comuni che guidano la classifica sono i protagonisti delle “sfide social” per poter accumulare più punti da “spendere” in premi tecnologici come connettività, webcam, totem interattivi, lavagne digitali, proiettori e tablet che consentano anche alle piccole realtà di innovarsi.
  •  

    Tra le cause dello spopolamento anche l’assenza di infrastrutture digitali

    Secondo una ricerca sullo spopolamento redatta dall’Università di Padova, il 42,3% degli italiani adulti (oltre 21 milioni di persone) è pronto a lasciare il proprio paese alla ricerca di maggiori opportunità economiche e lavorative (83%), servizi di livello europeo per il tempo libero e i consumi (79%) e migliore connettività e accessibilità a internet, importante per il 64,6% degli intervistati (16,3 milioni di adulti).

Altre notizie