FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Contenuto sponsorizzato

CheBanca!: un modello sostenibile in continua evoluzione

Lo ha spiegato bene Darwin: chi non si adatta al cambiamento è destinato a scomparire. E la regola vale anche per gli operatori del settore bancario, giovani e vecchi, dove i primi hanno naturalmente qualche vantaggio in più per la maggior flessibilità mentale e fisica. I modelli tradizionali di banca sono stati profondamenti rivisti negli ultimi anni, per questo è bene continuare a rinnovarsi ed evolversi, identificando le aree dove è bene investire e disinvestire, garantendo così la sostenibilità del modello nel tempo.

La prova concreta del darwinismo bancario in Mediobanca? Senza dubbio CheBanca!.
Nata 10 anni fa come banca multicanale, oggi la Banca ha cambiato profondamente pelle: da realtà multicanale con focus su depositi e mutui, negli ultimi anni si è specializzata nella gestione dei risparmi e degli investimenti senza rinunciare al suo DNA innovativo e tecnologico. Focus sulla consulenza e innovazione sono alla base del sostenibilità del modello.

Sin dal nostro avvio nel mondo investimenti abbiamo sviluppato un modello di consulenza di portafoglio e non di prodotto – commenta Alessandro D’Agata, Direttore Generale di CheBanca!. Il nostro modello, caratterizzato da una modalità di interazione innovativa e semplice coniugata con un’offerta completa e di valore, ci ha permesso di attrarre nuovi clienti raccogliendo nel primo semestre dell’anno fiscale 2018/19 circa un miliardo di risparmi, con un record di oltre 500 milioni di raccolta di risparmio gestito e amministrato."

La forte vocazione digitale che contraddistingue CheBanca! le ha permesso inoltre di non dover fare i conti con i vincoli informatici comuni alla maggior parte delle banche, garantendo una gestione virtuosa dei costi a beneficio della sostenibilità di lungo periodo.

Aggiunge D’Agata: “L‘evoluzione dei canali distributivi che ha vissuto CheBanca! negli ultimi due anni è andata di pari passo con la trasformazione digitale. Abbiamo lavorato alla progressiva digitalizzazione di tutti i nostri processi: dall’operatività di sportello migrata quasi totalmente sugli ATM evoluti sino alla digitalizzazione dei processi di vendita, con l’introduzione della firma grafometrica e della web/mobile collaboration”.
E conclude: “Anche nel 2019 rilasceremo nuovi progetti volti a creare maggiore efficienza operativa in favore di attività ad alto valore aggiunto, come la consulenza. Sulla rampa di lancio abbiamo la versione 2.0 del nostro robo-advisor, per una migliore fruibilità della piattaforma per clienti e advisor, il chatbot, un assistente virtuale in grado di dialogare con la clientela che alleggerirà i volumi di gestione via mail e telefono garantendo un servizio celere e 24/7, e la consulenza evoluta, il nuovo modello di servizio ancora più completo per i wealth advisor e i consulenti finanziari”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali