FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Motori
23.7.2012

Mercedes riscrive l’identità dell’auto

Sportiva e dinamica, la Classe A cambia faccia

08:00 - Tutta un’altra auto. La terza generazione di Mercedes Classe A è lontana mille miglia dalla prima serie, che proiettava la Casa della stella nel segmento dei monovolume compatti. Rivoltata come un guanto, oggi la Classe A ha forme differenti, è una dinamica due volumi che sfida direttamente le concorrenti Bmw Serie 1 e Audi A3. E la prova di Tgcom24 testimonia che la nuova Classe A ha in mano buone carte da giocare.
foto Ufficio stampa

Lunga 4,3 metri e alta 18 cm meno della precedente serie, la nuova Classe A ha un’impronta sportiva evidente. Forse troppo, perché è come se Mercedes avesse ripudiato la prima originaria Classe A, quel compatto MPV di meno di 4 metri apprezzato dal pubblico ma finito spesso sotto la scure della critica. Adesso si è voltata completamente pagina e la vettura lancia segnali di grinta e aggressività fin dal design. “A come attacco”, spiega il numero uno di Mercedes-Benz Dieter Zetsche, e da qui la grande calandra con fari dal look dinamico e l’enorme logo centrale, l’espressiva scolpitura sulla fiancata, il gruppo integrato di alette e alettone posteriori che massimizzano la resa aerodinamica del’auto: 0,27 l’imbattibile Cx.

La stessa impronta sportiva si ritrova all’interno della vettura. Ma è un dettaglio, perché la dote che più si apprezza è l’abitabilità nettamente migliorata rispetto alle due prime generazioni. La seduta del posto guida resta un pochino alta, è molto confortevole, ma lo sono tutti e 5 i posti. L’impatto estetico, aprendo la portiera per la prima volta, è stupefacente con tutte le superfici degli inserti galvanizzate in Silvershadow. Non è proprio un modello entry level usuale questa terza generazione di Classe A, per materiali, accostamenti cromatici e contenuti. Primo fra tutti Siri, la App dedicata per integrare tutte le funzioni dell’iPhone e in futuro anche di altri smartphone. Volendo trovare una critica, lo schermo per il Gps troppo alto sopra le tre bocchette di ventilazione: una collocazione non bella esteticamente, però funzionale alla vista del guidatore.

Dell’ampia gamma motori, abbiamo provato la versione diesel A200 CDI e quella benzina A200 BlueEfficiency. Prima nota da sottolineare, il favoloso servosterzo elettronico ad assistenza variabile: secondo la velocità diventa più o meno rigido, leggerissimo in città e diretto e preciso a velocità sostenute. Della A200 CDI Mercedes mette in luce l’efficienza, i consumi contenuti intorno ai 4,5 litri per 100 km, ma in realtà sono le prestazioni ad averci colpito. Si comprende tutto il passaggio da una monovolume a una sportiva con questa motorizzazione da 136 CV (non dunque la più potente) che ha un buono spinto in accelerazione e un’ottima ripresa, ben coadiuvata dal cambio a doppia frizione 7G-DCT, i cui tempi di cambiata sono ridotti.

Molto silenzioso, a dispetto della maggior potenza, è il motore da 156 CV della versione A200 BlueEfficiency. Che dalla sua vanta il miglior rapporto performance/efficienza: lo scatto da 0 a 100 di compie in 8,4 secondi e la velocità di punta sfiora i 230 orari. Eppure questa motorizzazione a benzina non spreca in media più di 6 litri per fare 100 km. La gamma motori si completa con la A180 benzina da 122 CV e la spumeggiante A250 Sport da 211 CV, mentre a gasolio sono disponibili anche la A180 CDI da 109 CV e la A220 CDI da 170 CV. Tutte con cambio manuale a 6 marce di serie e il 7G-DCT a richiesta. In seguito esordiranno le 4Matic a trazione integrale.

Mercedes offre una dotazione hi-tech invidiabile. Tutte le versioni della nuova Classe A hanno di serie il “Collision Prevention Assist” e l’Attention Assist, che evitano il rischio di tamponamenti e valutano se il guidatore è più o meno stanco. Tre gli allestimenti: Urban, Style e AMG Sport, più le varie possibilità di personalizzazione con pacchetti specifici di design. Già il primo livello Executive vanta di serie cerchi da 17 pollici, climatizzatore, Audio 5 USB, quattro alzacristalli elettrici, volante multifunzione a 12 tasti.

Capitolo prezzi: piace molto il listino che parte dai 22.990 Euro della A180, ma la versione a benzina da noi provata – la A200 – ha un prezzo che parte da 27.000 euro. Praticamente lo stesso per la “nostra” A200 CDI, anche se la gamma diesel ha prezzi che partono da 24.100 euro. Il top di gamma della A250 Premium costa 36.000 euro.

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Altre news di motori
Son tutte ibride
La gamma Lexus è tutta ibrida elettrica. Cinque auto su cinque, l’ultima arrivata è la Lexus IS Hybrid
Fatta a mano in Italia
Una bicicletta nel segno dell’Alfa Romeo 4C. È la Bicicletta 4C IFD, disegnata dal centro Stile Alfa Romeo e da Compagnia Ducale
Più vicino a Range Rover
guarda il video
Nuovo look, nuovo e ultra efficiente motore V6 benzina, nuova trasmissione. Rinnovamento profondo per Land Rover Discovery
Debutto il 5 ottobre
guarda il video
Arriva in Italia la nuova BMW Serie 4 Coupé. Un’auto che reinventa sé stessa, perché evoluzione delle gloriose Serie 3 Coupé