FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Motori > Prove > Fiat Panda, rinnovo meditato
30.1.2012

Fiat Panda, rinnovo meditato

L’estetica cambia poco, ma l’upgrade tecnologico è evidente

foto Ufficio stampa
09:00 - Rinnovare, senza stravolgere. Dev’essere stato questo l’obiettivo strategico degli ingegneri Fiat nel mettere mano alla nuova Panda. Perché la terza generazione della city car ha sì tante migliorie, ma dal punto di vista estetico e da quello della versatilità non sembra aver voluto eccedere nei cambiamenti. Perché un modello che vince va cambiato il meno possibile, anche se poi l’upgrade tecnologico è evidente.
foto Ufficio stampa

Su tutti il motore bicilindrico TwinAir, “motore dell’anno 2011” a livello internazionale, oggetto della prova TGCOM di questa settimana. Quanto al resto, alle sue idee più rivoluzionarie, la Panda le ha portate già negli anni 80 con la prima serie, e la seconda generazione non è stata meno innovativa, così molte delle qualità sono state confermate, per non disaffezionare un pubblico che intorno alla Panda ha costruito la sua vita in movimento. Ad esempio la posizione di guida alta, la comodissima leva del cambio in posizione rialzata, la spaziosità rara in un’auto di segmento A e la funzionalità interna, come quel grande “marsupio” portaoggetti che tutti i “pandisti” hanno imparato a usare ed apprezzare.

Se la posizione al volante e la riuscita ergonomia della plancia sono i tradizionali valori della Panda all’interno, all’esterno il trait-d-union col precedente modello è ben chiaro nelle linee due volumi nette, nelle 5 porte e nell’assetto alto da terra, esaltato ulteriormente nelle versioni che montano le barre sul tetto. In termini di design, la terza generazione della Panda risulta appena più arrotondata nelle forme e con un frontale più simpatico per quelle luci squadrate in posizione molto alta, ma è sulla fiancata che il nuovo capo designer Roberto Giolito si è lasciato andare a qualche libertà in più, non fosse altro per aver allungato di 11 cm la lunghezza della Panda, a beneficio del bagagliaio (capacità da 260 a 870 litri).

Un’auto di sostanza la Panda, quasi con l’ambizione di volersi imporre come prima auto di famiglia. Di certo offre molto anche in termini di efficienza. Il bicilindrico di 900 cc TwinAir turbo da 85 CV è ad esempio un sincero motivo d’orgoglio per Fiat, che nasconde sotto la piccola cilindrata una notevole potenza, erogata in uno spettro di rotazione del motore molto ampio. Un motore capace di accelerazioni repentine, dalla coppia sempre disponibile, silenzioso persino nelle non impeccabili strade vesuviane nei dintorni di Pomigliano. Consuma poca benzina e questo lo si coglie al di là della scheda tecnica.

Dal punto di vista meccanico, molti interventi ci sono stati sulle sospensioni. Quella anteriore è un’inedita variante dello schema McPherson e beneficia inoltre di una nuova e più leggera barra stabilizzatrice. Pur non avendo ecceduto in velocità (le strade non lo consentivano), la sensazione di una buona tenuta di strada è stata palmare, come si vorrebbe sempre da una city car e non sempre si riesce. Le dotazioni di sicurezza della Panda III sono importanti: 4 airbag standard (6 su alcune versioni top), poggiatesta anteriori anti-colpo di frusta, poggiatesta posteriori, ABS con assistente di frenata. A richiesta l’ESP con l’assistente in salita “hill holder”. In futuro è atteso il sistema di frenata automatica che riduce i rischi di tamponamento alle basse velocità (fino ai 30 km/h).

Pur già noto, una citazione obbligata continua a meritarlo il servosterzo elettrico Dualdrive con funzione “City”, mentre dal punto di vista dell’intrattenimento a bordo spicca il sistema multimediale Blue&Me-TomTom LIVE. Il TwinAir turbo da 85 CV è la proposta migliore, ma la gamma si compone di molte altre versioni: a benzina c’è il “vecchio” 1.2 Fire da 69 CV, a gasolio il classico e affidabile turbodiesel 1.3 Multijet II da 75 CV con Start&Stop di serie. E presto arriveranno le versioni ibride a gpl e metano, per non parlare del cambio automatico Dualogic. I prezzi della nuova Panda TwinAir partono da 11.700 Euro, mentre il modello base parte da 10.200 Euro.

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Altre news di motori
Son tutte ibride
La gamma Lexus è tutta ibrida elettrica. Cinque auto su cinque, l’ultima arrivata è la Lexus IS Hybrid
Fatta a mano in Italia
Una bicicletta nel segno dell’Alfa Romeo 4C. È la Bicicletta 4C IFD, disegnata dal centro Stile Alfa Romeo e da Compagnia Ducale
Più vicino a Range Rover
guarda il video
Nuovo look, nuovo e ultra efficiente motore V6 benzina, nuova trasmissione. Rinnovamento profondo per Land Rover Discovery
Debutto il 5 ottobre
guarda il video
Arriva in Italia la nuova BMW Serie 4 Coupé. Un’auto che reinventa sé stessa, perché evoluzione delle gloriose Serie 3 Coupé