FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Motori > Prove > Hyundai i40 SW, bella sorpresa
23.1.2012

Hyundai i40 SW, bella sorpresa

Comfort alle stelle nell’abitacolo della wagon coreana

foto Ufficio stampa
09:00 - Se cercate una station wagon, Hyundai i40 fa al caso vostro. La versione in prova col brillante motore turbodiesel 1.7 CRDi da 136 CV e cambio manuale consuma poco e nulla toglie al piacere di guida. L’abbiamo portata in autostrada, nelle statali della pianura padana, fino alle vette innevate e non ha mai dato segni di insofferenza, anzi ci ha regalato più di un’emozione sui tornanti delle Alpi Retiche.
foto Ufficio stampa

I punti di forza sono senz'altro la cura nelle finiture, il tantissimo spazio a disposizione e la maneggevolezza in ogni situazione. Il salto di qualità Hyundai l’ha fatto da un pezzo e la i40 SW ne è soltanto l’ultima dimostrazione. Dicevamo le finiture: appena saliti a bordo sembra di essere all'interno di una delle migliori "tedesche" e non per niente l’auto è stata sviluppata e progettata in Germania. I sedili in pelle sono comodi, la posizione di guida con le regolazioni elettriche del sedile consentono l’assoluto comfort. La dotazione tecnologica è di tutto rispetto e la consolle centrale è talmente ben fatta che rischia di rapire l'attenzione del guidatore. Il fondo azzurro della strumentazione e le luci a LED donano poi un aspetto assolutamente all'avanguardia.

Tutto è facilmente gestibile dal volante multifunzione (Cruise Control, radio-CD, Ipod, telefono) e per i più pigri il sistema di riconoscimento vocale vi permette di fare tutto semplicemente con la voce. Per gli audiofili, l'impianto audio è sicuramente di qualità e potenza, già ad un terzo del volume si gode appieno della musica che si vuole ascoltare. Una menzione a parte spetta allo spazio posteriore: la seduta è sovente croce e delizia di tante station wagon ma sulla i40 è assolutamente comoda, ampia, con la sensazione di essere sul divano di casa. La versione da noi provata aveva anche il tetto apribile panoramico, a rafforzare l'idea di sedersi sul divano e gustarsi lo spettacolo. Ampi infine gli spazi laterali ricavati negli sportelli e nel vano sotto al bracciolo.

Il vano portabagagli poi è quasi imbarazzante per la capacità che offre e con i sedili posteriori abbattuti permette di caricare fino a 1.719 litri, e nel caso non vi bastasse, sotto al piano di carico è stato inserito un piccolo alloggiamento per ulteriori necessità e ancora più in basso la ruota di scorta di dimensioni reali (nel nostro con bellissimi cerchi in lega da 18").

Altro punto a favore della SW coreana è la guida. Il volante a rigidità progressiva secondo la velocità e sicuro e piace nelle manovre di parcheggio, dove risulta molto leggero e preciso. In queste manovre peraltro i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, uniti alla telecamera a colori inserita nel vano targa, aiutano non poco a parcheggiare questa vettura di quasi 4,8 metri. La silenziosità di marcia anche alle alte velocità è ottimale e fa il paio col comfort dei sedili riscaldati. I prezzi? A partire da 23.690 € chiavi in mano, ma per la versione full optional che abbiamo guidato siamo di poco sopra i 31.000 €, con 5 anni di garanzia e 9 airbag di serie. A nostro parere veramente ben spesi.

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Altre news di motori
Son tutte ibride
La gamma Lexus è tutta ibrida elettrica. Cinque auto su cinque, l’ultima arrivata è la Lexus IS Hybrid
Fatta a mano in Italia
Una bicicletta nel segno dell’Alfa Romeo 4C. È la Bicicletta 4C IFD, disegnata dal centro Stile Alfa Romeo e da Compagnia Ducale
Più vicino a Range Rover
guarda il video
Nuovo look, nuovo e ultra efficiente motore V6 benzina, nuova trasmissione. Rinnovamento profondo per Land Rover Discovery
Debutto il 5 ottobre
guarda il video
Arriva in Italia la nuova BMW Serie 4 Coupé. Un’auto che reinventa sé stessa, perché evoluzione delle gloriose Serie 3 Coupé