FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cuba, ecco la prova della Lada 2107

La mitica auto sovietica provata per TgCom24 sulle strade de L' Avana. Ha riservato più di una bella sorpresa...

di ENZO BIANCHI

- Quando l'ho incontrato aveva già un nome: "Ivan el terrible".
"Iván", con l'accento sulla "a", in spagnolo.
Ivan è un Lada 2107, vero e proprio pezzo di storia dell'auto, l'ultimo modello di una lunga stirpe di Lada ad uscire dagli stabilimenti della fu-Togliattigrad. Ivan è stato immatricolato nel 1999, quasi 10 anni dopo la fine del URSS e 13 anni prima che venisse chiusa la linea di produzione (maggio 2012).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    Carro armato-civile- È una macchina molto forte, scorbutica, resistente e di poche pretese. Una specie di "carro armato-civile" che ha vinto le più diverse battaglie in tutti i Paesi dell'ex impero sovietico, dai ghiacci del nord Europa fino al sole di Cuba. 1600 CC di cilindrata , 2400 kg di acciaio.
    In Cuba non sta nella categoria degli "almendron" (mandorlone, per via della forma), cioè le vecchie, fascinosisssime auto americane pre anni '60, cioè pre-Rivoluzione. E non sta neppure nella categoria "cacharros", baracche/invenzioni/auto-di-fantasia create mettendo insieme parti "compatibili o quasi" dei più vari modelli.

    Non ti molla mai-Lada Il Lada è la Macchina, con la M maiuscola, il mezzo che non ti molla (quasi) mai sulle complicate strade cubane. Strade e Autostrade (una, l'Autopista tra La Habana e Sancti Spiritus) frequentate da ogni genere di mezzo, auto, moto, camion, biciclette, carretti a trazione animale (sempre meno, per fortuna) e pedoni. Non poche le buche. Per un mese l’ho guidata principalmente in città, La Habana, salvo un tour di due giorni fino a Maria La Gorda, estremo occidente cubano: poco più di 700 km tra andata e ritorno.
    Ivan si è comportato benissimo: superata l’incertezza di accensione e carburazione “a freddo” ( i 20/30 gradi del febbraio Habanero) ha macinato strada consumando circa 10 litri ogni 100 km. Vero è che il limite massimo di velocità a Cuba è di 100 km/h per cui non è mai stato impegnato particolarmente ma, anche su alcune brevi salite significative, il motore ha fatto capire di essere sempre all’altezza . Al proposito è parsa piuttosto evidente la preferenza di Ivan per la benzina “especial”, 100 ottani (1,20 cuc/l cioè 0,90 euro/l), sulla “regular”, 90 ottani (1,04 cuc/l). Esiste anche una benzina “motor”, 84 ottani, che viene usata solo dai motorini o da chi la mischia a quelle più raffinate per risparmiare.

    Non ha comodità -Al volante bisogna dimenticare le comodità dei mezzi più moderni: niente servo sterzo, per esempio, e in manovra e nelle curve più strette le due tonnellate e mezzo si fanno sentire. La frenata, bella lunga, deve essere programmata con buon anticipo anche perché sul Lada, auto vecchia, non è obbligatorio montare le cinture di sicurezza (un kit universale acquistato in internet è risultato avere i nastri delle cinture troppo corti). Eliminato l’impianto di riscaldamento, non prevista l’aria condizionata, manovelle tradizionali per alzare/abbassare i vetri dei finestrini. In compenso Ivan, da buon cubano doc, ha cerchi a razze in lega e un finalino dello scarico “maxima potencia” così da produrre un vero e proprio rombo.

    Automobili a Cuba -Il mercato cubano è affamato di auto: il Governo ha dapprima autorizzato la compra/vendita tra privati di macchine “de uso” (usate) e, più recentemente, anche di auto nuove. I prezzi del nuovo, però, sono astronomici. Per questo il valore del vecchio Lada è decisamente alto: 6 mesi fa è stato acquistato per 15.000 cuc, circa 11.500 euro, oggi vale 2000 cuc in più.

    TAG:
    Lada
    Cuba
    Auto