FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Usa, cinque morti in due sparatorie in Georgia: killer suicida

Secondo la polizia il pluriomicidio sarebbe opera di una sola persona, un 50enne che dopo il massacro si è sparato

Usa, cinque morti in due sparatorie in Georgia: killer suicida

Dopo la strage in Ohio, con 8 morti, altre due sparatorie hanno provocato la morte di cinque persone ad Appling, in Georgia. Nel primo episodio hanno perso la vita tre persone; nel secondo, sempre nella stessa città ma a circa un chilometro di distanza, ne sono state uccise altre due. Secondo la polizia il pluriomicidio sarebbe opera di un solo killer, il 50enne Wayne Anthony Hawes, che dopo il massacro si è suicidato.

Secondo il medico legale Vernon Collins, delle tre vittime della prima sparatoria (un uomo e due donne) due sono morte sul luogo del delitto e una dopo il trasporto in ospedale; nel secondo episodio sono stati invece uccisi un uomo e una donna. Le autorità sono al lavoro per confermare le identità delle vittime: tutti i cadaveri sono stati portati al laboratorio criminale dell'ufficio investigativo della Georgia.

Secondo gli investigatori, la strage è scaturita da una lite in famiglia: sebbene la moglie di Hawes non sia tra le vittime, lo sono altri congiunti dell'uomo, ma ancora non è chiaro quale sia la loro relazione di parentela con l'assassino.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali