FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tunisia, scontri tra esercito e commando Isis: almeno 52 morti

Stando a quanto emerso, un gruppo di terroristi armati a bordo di mezzi 4x4, provenienti probabilmente dal territorio libico, hanno attaccato alle prime luci dellʼalba alcune caserme

Tunisia, scontri tra esercito e commando Isis: almeno 52 morti

Scontri tra esercito tunisino e terroristi dell'Isis a Ben Guerdane, ultima città sul confine libico, dopo l'attacco di un commando armato ad alcune caserme cittadine. Secondo quanto riferito dal ministero della Difesa tunisino il bilancio è di almeno 52 morti: 35 sono terroristi, 7 civili e dieci appartenenti alle forze dell'ordine.

Stando a quanto emerso, un gruppo di terroristi armati a bordo di mezzi 4x4, provenienti probabilmente dal territorio libico, hanno attaccato alle prime luci dell'alba le caserme dell'esercito nella zona di Jallel, della polizia e della Guardia nazionale della città.

Chiusi alcuni valichi di frontiera e imposto il coprifuoco a Ben Guerdane - Le autorità hanno imposto per motivi precauzionali la sospensione temporanea dei valichi di confine con la Libia di Ras Jedir e di Dehiba-Wazen, e il divieto di accesso all'isola di Djerba. Imposto il coprifuoco notturno a Ben Guerdane.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali