FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Trump è il candidato repubblicano alla Casa Bianca: "Superata la soglia di delegati per la nomination"

Lʼannuncio del tycoon in Nord Dakota: "Nella mia squadra ci saranno molte donne, forse anche alla vicepresidenza"

Donald Trump ha conquistato la nomination repubblicana per la corsa alla Casa Bianca. Lo ha confermato lui stesso, parlando in Nord Dakota. "La gente che sta dietro di me ci ha permesso di superare la soglia" di delegati necessari, 1.237, per diventare il candidato del GOP alle presidenziali, ha detto. Poi, parlando della sua squadra, ha annunciato: "Ci saranno molte donne", probabile anche un vicepresidente donna o appartenente alle minoranze.

Per conquistare la nomination repubblicana alla Casa Bianca erano necessari 1.237 delegati. Trump ne ha 1.238. Un numero che probabilmente salirà, consolidando la sua posizione, con i 303 delegati in palio nelle primarie in cinque stati in programma il 7 giugno. E che gli consente di evitare una convention contestata.

"Trovare una soluzione al terrorismo islamico" - Dopo l'annuncio, il magnate è tornato ad affrontare i temi caldi del programma. "Se guardo all'Islam radicale, estremo, non sono per niente contento: dobbiamo trovare una soluzione. Obama non l'ha mai trovata, non vuole nemmeno pronunciare le parole 'terrorismo islamico estremo'", ha spiegato. Poi l'attacco alla sua sfidante. L'indagine del dipartimento di Stato sulle email di Hillary Clinton dimostra "la sua cattiva capacità di giudizio".

Democratici, schiaffo di Sanders a Hillary - E proprio dal fronte democratico arriva una notizia che farà discutere. Bernie Sanders, il principale sfidante della Clinton tra i dem, si sarebbe infatti accordato con Trump per confrontarsi in un dibattito tv alla vigilia delle primarie del 7 giugno in cinque Stati, tra cui la California. Se l'incontro dovesse andare in porto, secondo gli osservatori, si tratterebbe di una enorme spinta per Sanders, ma soprattutto di un vero 'incubo' per Hillary Clinton, che nei giorni scorsi aveva detto no ad un confronto televisivo con il rivale democratico per concentrare la sua attenzione proprio su Trump.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali