FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Siria, strage al mercato ad Azaz, al confine con la Turchia: 60 i morti

Un camion cisterna è stato fatto esplodere tra la folla davanti al tribunale della città. Le vittime sono in gran parte civili

Sono 150 i feriti e almeno 60 le vittime di un attentato ad Azaz, una città siriana al confine con la Turchia, controllata dai ribelli. Lo afferma l'Osservatorio nazionale per i diritti umani Ondus. In un primo momento si era pensato all'esplosione di un'autobomba, ma le ultime informazioni parlano di un camion cisterna. La deflagrazione è avvenuta in un mercato di fronte a un tribunale islamico. Sei delle vittime sono ribelli, gli altri sono civili.

Siria, attentato al mercato: decine di morti

L'attacco arriva mentre è in vigore la fragile tregua regime-ribelli, che non include l'Isis. Il direttore dell'Osservatorio, Rami Abdel Rahman, ha spiegato che l'identificazione delle vittime è particolarmente difficile perché alcuni corpi sono stati completamente bruciati nell'esplosione. Le immagini mostrano alte nuvole di fumo che si levano dalla strada piena di rottami e detriti. Intorno, auto in fiamme e i vigili del fuoco che tentano di isolarle.

Un avvocato che si trovava sulla scena al momento dell'esplosione, Osama al-Merhi, ha dichiarato che "questo tipo di crimini sono commessi soltanto dal gruppo terroristico di Daesh". "Loro prendono di mira i civili - ha aggiunto - e i gruppi che stanno costruendo questo Paese".

Quello nella piazza del mercato è l'ultimo attentato avvenuto nella città, dove a novembre erano morte 25 persone, tra civili e militanti ribelli, per l'esplosione di un'altra autobomba. I ribelli avevano attribuito l'attacco all'Isis che cerca di avanzare verso la località.

Ong: 11 civili uccisi in raid coalizione, anche 5 minori - Almeno undici civili, tra cui cinque minori, tutti della stessa famiglia, sono rimasti uccisi in Siria nelle ultime 24 ore in raid aerei della coalizione a guida Usa nella provincia di Raqqa. A segnalarlo è stato l'Osservatorio nazionale per i diritti umani Ondus, che nel 2016 ha contato un bilancio di 467 vittime civili dei bombardamenti della coalizione, tra cui 108 minori.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali