FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Regeni, dietrofront dellʼEgitto: "Mai parlato di importanti sviluppi, lʼItalia faccia meno pressioni"

Il ministero degli Esteri egiziano smentisce i progressi nelle indagini annunciati dai media locali. Da Il Cairo viene indicato "che i contatti con lʼItalia continuano e si attendono novità"

Regeni, dietrofront dell'Egitto: "Mai parlato di importanti sviluppi, l'Italia faccia meno pressioni"

Il portavoce del ministero degli Esteri egiziano Ahmed Abou Zeid ha smentito di aver parlato di "un importante sviluppo" sul caso dell'omicidio di Giulio Regeni, come invece avevano riferito i media locali. Il Cairo ha però confermato di aver chiesto all'Italia di "allentare le pressioni politiche". Il portavoce ha poi indicato "che i contatti con la parte italiana continuano per svelare la verità sulla morte" del ricercatore friulano.

Nella giornata di sabato, il portavoce del governo egiziano aveva fatto riferimento, durante una diretta televisiva, a progressi nelle indagini sul caso Regeni. Salvo poi smentire il tutto: "Ho solo domandato alla parte italiana di allontanare le pressioni politiche dal caso, è necessario lasciare che gli apparati di sicurezza competenti proseguano la loro missione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali