FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Oltre 300 migranti su nave Open arms, Salvini: "Porti italiani chiusi" | Lʼong: "I tuoi discendenti si vergogneranno di te"

Il ministro ha twittato il rifiuto di accogliere le persone soccorse vicino a Tripoli. Anche Malta ha detto no, dopo aver fatto scendere una mamma con un neonato. La nave andrà in Spagna

Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, chiude i porti italiani ai migranti. "La nave Open Arms, di Ong spagnola con bandiera spagnola, ha raccolto 200 immigrati - ha detto il vicepremier - e ha chiesto un porto italiano per lo sbarco, dopo che Malta (dopo aver fatto giustamente sbarcare una donna e un bambino) ha detto no. La mia risposta è chiara: i porti italiani sono chiusi! Per i trafficanti di esseri umani e per chi li aiuta la pacchia è finita".

La nave andrà in Spagna. Secondo quanto si apprende da fonti italiane, le autorità di Madrid hanno già indicato a Open Arms il porto dove sbarcare.

La replica di Open Arms - "Matteo Salvini, la tua retorica e il tuo messaggio, come tutto in questa vita finirà. Però sappi che tra qualche decennio i tuoi discendenti si vergogneranno di ciò che fai e che dici", ha twittato Oscar Camps, il fondatore dell'ong spagnola.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali