FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

LʼOnu toglie lʼArabia Saudita dalla black list sullo Yemen, Ban: "Minacciava stop fondi"

Il segretario generale delle Nazioni Unite rivela perché ha dato il via libera. La replica di Riyad: "Parole scandalose"

L'Onu toglie l'Arabia Saudita dalla black list sullo Yemen, Ban: "Minacciava stop fondi"

Ci sarebbe una sorta di ricatto dietro la decisione dell'Onu di cancellare l'Arabia Saudita dalla lista nera dei Paesi che violano i diritti dei bambini nel conflitto in Yemen. A rivelarlo è il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, secondo cui Riyad ha minacciato di tagliare i fondi all'organizzazione. "E' stata una decisione dolorosa - ha detto Ban -. Ma milioni di altri bambini avrebbero sofferto molto con il taglio dei fondi".

E' quindi il timore di dover rinunciare a quei fondi ad aver convinto il Palazzo di Vetro ad accogliere, tra le perplessità di molti attori, la richiesta saudita di uscire dalla black list.

La replica: "Parole scandalose" - Le parole di Ban rischiano ora di innescare una vera e propria guerra diplomatica. Come si può intuire dalla reazione dell'Arabia stessa: "Parole scandalose", ha detto Abdallah Al Mouallimi, ambasciatore saudita all'Onu.

La decisione non è definitiva - La questione, comunque, è tutt'altro che chiusa. Anche perché l'Onu, per voce di Stephane Dujarric, ha fin da subito chiarito che l'esclusione dalla black list non è definitiva: "Nazioni unite e Riyad hanno intenzione di rivedere congiuntamente il contenuto del rapporto" che accusa la coalizione di essere responsabile del 60% delle morti di 785 bambini e dei ferimenti di 1.168 piccoli in Yemen.

"In attesa delle conclusioni di questa revisione congiunta, il segretario generale dell'Onu ritira la coalziione dalla lista annessa al suo rapporto", ha precisato il portavoce.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali