FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Indonesia, attacchi kamikaze contro tre chiese: almeno 13 morti, Isis rivendica

Uno degli attentatori era una donna velata che si è fatta saltare in aria assieme ai suoi figli

Almeno 13 persone sono morte ed altre 41 sono rimaste ferite in tre distinti attacchi kamikaze in altrettante chiese nella città indonesiana di Surabaya. Uno degli attentatori era una donna velata che si è fatta saltare in aria assieme ai suoi figli. L'Isis, tramite l'Amaq (l'organo di propaganda dei jihadisti) ha rivendicato gli attacchi suicidi. Appello del Papa alla riconciliazione: "Cessino odio e violenza".

I kamikaze, riferisce la polizia, fanno tutti parte della stessa famiglia e tra loro ci sono anche bambini e adolescenti. La famiglia, composta da madre e padre, le figlie di 9 e 12 anni, i figli di 16 e 18 anni, era legata alla rete estremista locale Jamaah Ansharut Daulah, che appoggia l'Isis. Il presidente indonesiano, Joko Widodo, ha condannato gli attentati, dicendo ai giornalisti: "Dobbiamo unirci contro il terrorismo. Lo Stato non tollererà questi atti di cordardia".

Indonesia, attacchi kamikaze in tre chiese: morti e feriti

Il Paese è a forte maggioranza musulmana. Gli attentati arrivano pochi giorni dopo che la polizia ha soffocato nel sangue una rivolta in un carcere vicino a Giacarta rivendicata dall'Isis, uccidendo almeno cinque persone.

Nuovo attacco lunedì contro il quartier generale della polizia - Un nuovo attacco kamikaze a Surabaya si è verificato lunedì quanto una motocicletta bomba è stata scagliata contro il quartier generale della polizia.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali