FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il Papa: "La croce non sia una bandiera"

Bergoglio incontra i vescovi a Washington: "No alle divisioni nella Chiesa". Ieri alla Casa Bianca da Obama: "Sono qui da figlio di migranti"

Il Papa: "La croce non sia una bandiera"

"Guai a noi se facciamo della Croce un vessillo di lotte mondane". Così Papa Francesco si rivolge ai vescovi americani, a Washington, in una lunga riflessione che li richiama a far sì che non ci siano "divisioni" nella Chiesa. Non sono venuto, ha spiegato, "per giudicarvi o per impartirvi lezioni", ma per richiamarvi "all'umiltà".

Il Papa: "La croce non sia una bandiera"

"Basta ai crimini legati alla pedofilia" - Bergoglio ricorda ai vescovi che sulla pedofilia bisogna lavorare perché "tali crimini non si ripetano mai più". "So quanto ha pesato in voi la ferita degli ultimi anni, e ho accompagnato il vostro generoso impegno per guarire le vittime, consapevole che nel guarire siamo pur sempre guariti, e per continuare a operare affinché tali crimini non si ripetano mai più".

In serata volerà a New York - All'indomani dell'incontro alla Casa Bianca con Barack Obama, Papa Francesco parlerà al Congresso americano, che lo ascolterà in sessione congiunta. Al termine visiterà il centro caritativo della parrocchia di St Patrick, incontrandovi i senzatetto, ultimo impegno previsto nella capitale americana. Poi partirà in aereo per New York, dove atterrerà dopo un'ora all'aeroporto Jfk. Una volta giunto in elicottero a Manhattan, dove è scattata la gadget-mania, Bergoglio ha in programma alle 18.45 (le 00.45 italiane) i vespri con il clero, i religiosi e le religiose nella cattedrale di San Patrizio, sulla Quinta Strada.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali