FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Huawei, gli Usa rinviano di 90 giorni la messa al bando del colosso cinese | Lʼazienda: "Ci sottovalutano"

Il governo degli Stati Uniti allenta la presa e sospende i provvedimenti restrittivi, ma resta il divieto imposto dal presidente Donald Trump

Gli Stati Uniti concedono al colosso delle telecomunicazioni cinese Huawei una tregua di tre mesi. Il divieto di esportazione di tecnologia americana al colosso delle tlc cinese sarà rinviata fino a metà agosto. Un documento del dipartimento del Commercio spiega infatti che è necessario del tempo ulteriore per consentire aggiornamenti di software e altri obblighi contrattuali. Ciò non modifica tuttavia il divieto imposto dal presidente Donald Trump.

All'azienda è stata concessa una licenza temporanea, ma la durata potrebbe essere estesa, con cui potrà acquistare prodotti e servizi americani per mantenere operativi gli smartphone già in commercio, le reti e le apparecchiature esistenti, inclusi gli aggiornamenti software e le 'patch' di sicurezza. La licenza non riguarda invece l'acquisto di componenti statunitensi destinati alla creazione di nuovi prodotti. La licenza temporanea si applica ai contratti stipulati con imprese Usa, prima del 16 maggio, da Huawei e dalle sue 68 affiliate che, proprio il 16 maggio scorso, sono finite nella lista nera del commercio Usa.

"Le azioni del governo degli Stati Uniti al momento sottovalutano le nostre capacità", ha commentato il fondatore di Huawei, Ren Zhengfei, secondo quanto riporta la Bbc. Ren, riferisce il quotidiano cinese Global Times, ha rilasciato un'intervista ad alcune testate nel quartier generale di Shenzhen, dichiarando che la licenza concessa dal governo Usa non è così significativa, in quanto l'azienda è ben preparata e le sue tecnologie fondamentali sono intatte. Poi ha assicurato che la società è in grado di continuare a fornire prodotti e servizi, e che le sanzioni statunitensi non danneggeranno il core business aziendale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali