FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Hong Kong, la polizia spara lacrimogeni sui dimostranti | Divieto di manifestare nellʼaeroporto

I manifestanti hanno bruciato finte banconote con lʼeffigie della governatrice e dellʼex premier cinese

Resta alta la tensione a Hong Kong, dove gli agenti hanno sparato lacrimogeni contro i manifestanti davanti alla stazione di polizia di Sham Shui Po. I dimostranti si erano rifiutati di lasciare l'area, e hanno continuato a puntare luci laser contro l'edificio gridando "restituite l'occhio", riferimento a una giovane ferita a un occhio. I sit-in si sono conclusi con scontri martedì sera. Intanto è scattato il divieto di manifestare in aeroporto.

Ancora proteste a Hong Kong, la polizia spara lacrimogeni

L'Autorità aeroportuale ha ottenuto un'ingiunzione giudiziaria contro le "persone che ostacolano illegalmente o interferiscono con il corretto uso dello scalo".

I dimostranti bruciano false banconote - I dimostranti hanno bruciato monete finte di carta per celebrare la Festa dei fantasmi affamati, una festa taoista che si celebra nel 14mo giorno del settimo mese del calendario lunare cinese, che quest'anno cade proprio il 14 agosto. Su alcune delle "banconote per l'inferno" erano effigiati la Chief Executive Carrie Lam, capo del governo dell'ex colonia britannica, e l'ex premier cinese Li Peng, morto recentemente all'età di 90 anni.

Inoltre, la compagnia aerea di Hong Kong Cathay Pacific ha licenziato due piloti che erano stati precedentemente sospesi per essere rimasti coinvolti nelle manifestazioni pro-democrazia nell'ex colonia britannica. L'ha reso noto lo stesso vettore, secondo quanto riferisce il South China Morning Post. Una portavoce della compagnia ha detto che i due sono stati licenziati "in accordo con i termini e condizioni dei loro contratti di lavoro".

Usa preoccupati per truppe paramilitari cinesi al confine - Gli Stati Uniti sono "profondamente preoccupati" per i "movimenti delle forze paramilitari cinesi lungo il confine di Hong Kong". Lo ha dichiarato il portavoce del dipartimento di Stato americano, secondo quanto riportato dalla Reuters. "Gli Stati Uniti - ha aggiunto - sollecitano con forza Pechino a rispettare i suoi impegni, permettendo a Hong Kong di esercitare il massimo grado di autonomia".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali