FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Colombia, neonata sottoposta a taglio cesareo il giorno dopo la nascita: “Era incinta della sua gemella parassita”

La mamma, Monica Vega, aveva due cordoni ombelicali ma non aspettava gemelli perché la piccola nata aveva assorbito lʼaltro feto nellʼutero.

neonati neonato

In queste ore è tornata in auge sul Web una curiosa notizia in arrivo dalla Colombia, dove a marzo una mamma ha partorito una bambina "incinta della sua gemella parassita". Come riferito dal Sun, 24 ore dopo aver visto la luce, i medici hanno sottoposto la neonata a un parto cesareo per rimuovere il feto che si trovava dentro di lei. La mamma, Monica Vega, aveva infatti due cordoni ombelicali ma non aspettava gemelli.  

Si tratta di una rara anomalia dello sviluppo, nota come "fetus in fetu" o più comunemente "gemello parassitario": la piccola aveva di fatto assorbito l'altro feto nell'utero, che si era poi attaccato a lei attraverso un cordone ombelicale. La condizione si verifica quando un gemello identico smette di crescere durante la gestazione, ma è fisicamente attaccato al gemello in pieno sviluppo.

 

A quel punto i medici hanno preferito operare il parto perché erano preoccupati che il gemello parassitario potesse crescere e mettere in pericolo gli organi del bambino in via di sviluppo. La piccola Itzmara. 24 ore dopo essere nata, è stata a così sottoposta a taglio cesareo per rimuovere la massa, che non aveva cuore o cervello. L'operazione è stata un successo e i medici hanno affermato che Itzmara non dovrebbe avere ulteriori complicazioni, come riferito dai media locali.  

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali