FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Attacco al cuore di Stoccolma, solidarietà della Ue alla Svezia Presidente Juncker: colpiti tutti

Le reazioni e la condanna dei leader europei da Juncker alla Merkel

Attacco al cuore di Stoccolma, solidarietà della Ue alla Svezia Presidente Juncker: colpiti tutti

"Un attacco a uno dei nostri Stati membri è un attacco a noi tutti". Sono le prime parole di condanna, da parte di Jean Claude Juncker a nome di tutta l'Ue, all'attacco che ha colpito il cuore pulsante della Svezia: Stoccolma. E in particolare Drottninggatan (che vuol dire "via della regina"), la strada del "consumismo", quella dei negozi e dei centri commerciali, ma soprattutto la strada del passeggio e della spensieratezza.

"Una delle nostre città più colorate e vibranti sembra essere stata colpita da quelli che le vogliono male" e che vogliono male "al nostro modo di vivere", ha affermato Juncker. "Siamo solidali, fianco a fianco, col popolo - ha aggiunto - e le autorità svedesi possono contare sul sostegno della Commissione europea in qualsiasi modo ci sia possibile".

Merkel: "Siamo al fianco della Svezia" - Alle parole del presidente della Commissione Ue sono seguite quelle degli altri leader dell'Unione. Angela Merkel ha affermato che la "Germania è al fianco della Svezia contro il terrorismo". Lo ha reso noto il portavoce della cancelliera, Steffen Seibert:  "I nostri pensieri vanno alla gente a Stoccolma, ai feriti, ai parenti, ai soccorritori, ai poliziotti". Attentato che in effetti, per modalità, somiglia molto a quello di Berlino avvenuto a Natale.

Tusk: "Attacco terribile, il mio cuore è lì" - "Il mio cuore è a Stoccolma questo pomeriggio. I miei pensieri sono con le vittime di questo terribile attacco, nonché con i loro familiari e amici". Così su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

Mattarella: vile attacco - "Le notizie sul vile attentato che poche ore fa ha causato morti e feriti nel centro di Stoccolma suscitano profonda tristezza e grande preoccupazione". Lo ha affermato Sergio Mattarella sottolineando tra l'altro che "la Svezia potrà sempre contare sulla collaborazione dell'Italia, nella consapevolezza che soltanto uniti potremo sconfiggere l'inutile violenza di quanti attaccano i nostri comuni valori di libertà, tolleranza e pluralismo".

Gentiloni: "Più che mai amici della Svezia" - "Con il cuore e la mente a Stoccolma colpita dal terrorismo. Il governo e il popolo svedese hanno oggi più che mai la nostra amicizia". Così il premier Paolo Gentiloni, su Twitter, esprime vicinanza alla Svezia.

Alfano: "Italia condanna questo terribile attentato" - "Esprimo la più ferma condanna e il cordoglio e la vicinanza dell'Italia allo Stato e al popolo svedese per il terribile attentato avvenuto poche ore fa a Stoccolma". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Angelino Alfano, continuando: "L'Italia, anche come presidente di turno del G7 e membro del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, continuerà ad impegnarsi attivamente nella lotta contro il terrorismo a favore della pace e sicurezza internazionale".

Schulz: "Il terrorismo non vincerà mai" - "Sono scioccato per l'attentato a Stoccolma". Martin Schulz commenta così l'attentato a Stoccolma e su Twitter scrive: "Il terrorismo non vincerà mai". Il candidato cancelliere dei socialdemocratici tedeschi ha quindi espresso la sua vicinanza ai familiari delle vittime e ai feriti.

Putin: "Russi in lutto con svedesi" - "Le persone nel nostro paese conoscono in modo diretto le atrocità del terrorismo internazionale. In questo momento difficile, i russi sono in lutto assieme al popolo svedese". Lo ha scritto il presidente russo Vladimir Putin in un telegramma di condoglianze al re Carlo XVI Gustavo di Svezia per l'attacco a Stoccolma.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali