FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Mondo > M.O.,assalto a nave pro Gaza: morti
31.5.2010

M.O.,assalto a nave pro Gaza: morti

Hamas: "Israele fa terrorismo di stato"

Pagina precedente

start: 1
end: 4
1
start: 1
end: 4
2
start: 1
end: 4
3
start: 1
end: 4
4
start: 1
end: 4

Pagina successiva

Almeno 10 passeggeri della  flotta internazionale di attivisti pro-palestinesi che si dirigeva verso Gaza sono rimasti uccisi durante l'assalto di un commando israeliano. Lo ha annunciato la catena televisiva privata israeliana "10". Anche Hamas ha denunciato l'arrembaggio della flottiglia di aiuti umanitari e di attivisti filopalestinesi da parte della marina israeliana, affermando che si tratta di "terrorismo organizzato di stato".

La radio israeliana ha riferito che ad Ankara il governo turco è stato convocato in seduta di emergenza e che l'ambasciatore di Israele è stato convocato al ministero degli Esteri per una protesta. Alcune navi della flottiglia battono bandiera turca e una Ong turca sarebbe uno dei principali organizzatori dell'intera operazione di invio di una flottiglia di aiuti a Gaza sotto assedio.

Israele, che nega che a Gaza sia in atto una crisi umanitaria, aveva ripetutamente avvertito che avrebbe impedito alla flottiglia di arrivare a Gaza ma si era offerto di far pervenire a destinazione gli aiuti, dopo ispezione, tramite un valico terrestre. Per Israele, perciò, l'intera operazione è una "provocazione" studiata con l'intento di diffamare la sua immagine agli occhi del mondo.

00.27 - Consiglio Onu riunito. Arabi vogliono inchiesta
Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, riunito a porte chiuse per quasi tre ore sull'attacco di Israele contro la flottiglia filo-palestinese al largo di Gaza, tenta di trovare un compromesso su un testo per condannare la mossa dello stato ebraico e aprire, come chiedono i Paesi arabi, un'inchiesta internazionale.

23.57 - Arrestato anche giallista svedese Mankell

C'è anche lo scrittore svedese di gialli, Henning Mankell, tra le persone arrestate da Israele. Mankell si trovava a bordo di una delle navi della flottiglia di attivisti filo-palestinesi presa d'assalto dall'esercito israeliano. Lo ha reso noto un portavoce del ministero degli Esteri svedese. Assieme allo scrittore sono agli arresti o in stato di fermo in Israele altri otto svedesi, ha riferito ancora il portavoce.

22.35 - "Italiani in carcere", amici preoccupati
"Abbiamo incontrato il sottosegretario Gianni Letta. Dall'incontro è emerso che le autorità italiane non sanno nulla dei nostri connazionali sequestrati, sanno solo che sono stati portati in un carcere israeliano, e non sanno neanche quale". Lo riferisce Marco Benevento, un manifestante di Forum Palestina, nella delegazione ricevuta a Montecitorio. "Non si sa nulla, non si conoscono le condizioni di salute in cui versano, e neanche di preciso quanti sono. Sappiamo che gli hanno sequestrato i pc e i telefoni satellitari e siamo preoccupatissimi''.

21.52 - Israele: "Attivisti non avevano scopi umanitari"
Gli attivisti a bordo delle navi assaltate al largo della Striscia di Gaza non avevano fini umanitari. Così si è difeso Daniel Carmon, il vice rappresentante di Israele al palazzo di Vetro, alla riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza dell'Onu. "Nonostante ciò che dicono i media, quella della flotilla era tutt'altro che una missione umanitaria. Quali attivisti umanitari pretendono di eludere le Nazioni Unite, la Croce Rossa e gli altri organismi internazionalmente riconosciuti?" ha chiesto Carmon. "Quali pacifisti usano coltelli, bastoni e altre armi per attaccare i soldati che salgono a bordo nel rispetto del diritto internazionale" ha incalzato. Per Carmon si è trattato di un'azione di "legittima difesa". 

21.29 - Israele a Onu: "No a compromessi su sicurezza"
"Non possiamo fare compromessi sulla nostra sicurezza, nessuno lo farebbe". Lo ha detto il vice ambasciatore d'Israele all'Onu, Daniel Carmon, spiegando al Consiglio di Sicurezza i motivi dell'intervento contro la flottiglia filo-palestinese.

20.52 - Erdogan: "Su nave solo aiuti"
Il convoglio di navi attaccato da Israele "non aveva altro carico che materiali per l'edilizia, giocattoli, riso, pane e qualche medicina" per la popolazione civile a Gaza: lo ha assicurato il premier turco, Recep Tayyip Erdogan, precisando che sulle imbarcazioni ondeggiavano bandiere bianche. Tutti i passeggeri erano civili, in gran parte volontari, tra i quali diversi parlamentari, ha aggiunto il premier. L'attacco dimostra che Israele "non vuole la pace nella regione".

20.21 - Polizia: "Per ora 83 arresti e 25 espulsioni". Sono 83 gli attivisti della flottiglia internazionale arrestati dagli israeliani e 25 di loro "hanno accettato di essere espulsi": lo ha riferito la portavoce della Polizia per l'immigrazione israeliana, Sabine Hadad, fornendo un bilancio provvisorio dell'intervento. "Centinaia di altri arresti sono attesi in nottata" ha aggiunto.

19.38 - Israele: "Attaccati sulla sesta nave"
ll premier israeliano Benjamin Netanyahu ha detto che le forze armate di Israele hanno ispezionato pacificamente cinque navi della flottiglia ma "la sesta nave, la più grande con centinaia di persone, non ha collaborato e ha deliberatamente attaccato i primi soldati saliti a bordo. "I nostri soldati sono stati attaccati, bastonati, pugnalati, ci sono anche notizie di spari. I nostri soldati hanno dovuto difendersi, difendere le loro vite, o sarebbero stati uccisi".

19.30 - La condanna dell'Ue
La Ue condanna l'uso della violenza da parte di Israele. E' quanto si legge in un comunicato al termine della riunione di emergenza degli ambasciatori Ue a Bruxelles.

19.13 - Napolitano: "Sgomento e allarme"
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso sgomento e allarme per il tragico bilancio dell'azione israeliana di questa notte nelle acque del Mediterraneo Orientale. Lo si legge in un comunicato del Quirinale. Il Capo dello Stato, prosegue la nota, nel rivolgere il suo omaggio alla memoria delle vittime, ha auspicato che le ragioni del dialogo prevalgano sulla violenza, e che si scongiuri una ancora più grave spirale di tensioni e di scontri che avrebbe conseguenze esiziali sul travagliato e fragile processo di pace in Medio Oriente.

19.01 - Onu, Anp chiede inchiesta internazionale
"Una inchiesta internazionale credibile" per capire esattamente quello che è successo durante l'attacco israeliano alla flottiglia filo-palestinese. La chiede Riad Mansour, osservatore dell'Autorità Nazionale Palestinese (Anp) all'Onu.

18.57 - Arrestati numerosi attivisti
Diverse decine di attivisti filo-palestinesi che si trovavano sulle navi della flottiglia abbordata dalla marina israeliana sono stati incarcerati all'arrivo in Israele. Lo rende noto il quotidiano Haaretz nell'edizione online.

18.30 - Obama a Israele: "Conoscere i fatti"
Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha fatto presente al premier israeliano, Benyamin Netanyahu, la necessità di conoscere "tutti i fatti prima possibile" sull'attacco alla flottiglia di navi filo-palestinesi a Gaza. Lo ha indicato la Casa Bianca.

18.25 - Netanyahu si rammarica per vittime
Il primo ministro israeliano, Benyamin Netanyahu, ha espresso dal Canada, dove si trova in visita, "rammarico" per la morte degli attivisti filo-palestinesi colpiti dalle forze speciali d'Israele nel corso del blitz avvenuto al largo di Gaza. "Disgraziatamente, nel corso dello scontro, almeno dieci persone sono morte", ha detto Netanyahu. "Noi - ha aggiunto - esprimiamo rammarico per la perdita di queste vite".

18.11 - Israele, una decina i morti
Fonti ufficiali israeliane hanno ridimensionato oggi a 9 morti finora confermati il bilancio dell'assalto alla flottiglia di attivisti filo-plaestinesi compiuto nella notte al largo di Gaza. La stima è stata diffusa da un portavoce militare che in precedenza aveva parlato di oltre 10 morti. Anche l'emittente Canale 10, che nelle scorse ore aveva indicato un bilancio di 19 vittime, ha rivisto nel pomeriggio al ribasso il dato fino a 10 morti accertati.

17.59 - Domani vertice Nato
Su richiesta della Turchia la Nato si riunirà domani a Bruxelles per discutere del blitz israeliano. Lo riferiscono fonti dell'Alleanza.

17.51 - Capo forze armate turche: "Fatto inaccettabile"
L'uso della forza militare per bloccare il convoglio di navi che portavano passeggeri ed aiuti umanitari a Gaza "è stato un fatto grave ed inaccettabile". E' quanto ha detto il capo di Stato Maggiore delle forze armate turche, gen. Ilker Basbug.

17.46 - Turchia chiede vertice Nato
La Turchia chiederà la convocazione di una riunione urgente della Nato sul blitz israeliano contro la flottiglia umanitaria diretta a Gaza. Lo ha annunciato il premier, Tayyip Erdogan, sottolineando che "questo incidente è avvenuto in acque internazionali". La Turchia potrebbe chiedere all'Alleanza di trattare l'azione israeliana come un attacco militare contro un Paese membro.

Pagina precedente

start: 1
end: 4
1
start: 1
end: 4
2
start: 1
end: 4
3
start: 1
end: 4
4
start: 1
end: 4

Pagina successiva

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile