FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Mondo > Marea nera, si tenta ora con tubo
14.5.2010

Marea nera, si tenta ora con tubo

Usa, per aspirare greggio dalla falla

Dopo il duplice fallimento con le cupole di contenimento, la Bp ha iniziato le operazione per installare un tubo di 15 centimetri di diametro nella falla sul fondo del Golfo del Messico. Servirà ad aspirare il greggio e tentare di arginare la perdita. Lo hanno annunciato i vertici della compagnia petrolifera specificando che, se tutto andrà come previsto, le operazioni di pompaggio del petrolio potrebbero iniziare già nelle prossime ore.
L'inserimento della siringa telecomandata nel braccio flessibile del pozzo per poi aspirare il petrolio è l'ultimo di una serie di tentativi della Bp per arginare la falla. La siringa è dotata di una sorta di valvola per impedire, almeno teoricamente, che il flusso di greggio finisca in mare.

Secondo il numero uno della Guardia Costiera, Thad Allen, parte del petrolio verra' inoltre pompato attraverso la mini cupola che i robot della Bp stanno posizionando sul fondo del mare, a circa 1.500 metri di profondità, per incapucciare il pozzo.

Casa Bianca: "Sì ai solventi chimici"
Malgrado i possibili rischi legati all'uso di solventi chimici, pur di contenere la marea nera l'amministrazione Obama ne ha autorizzato l'uso su grande scala su tutta l'area del Golfo del Messico coperta dalla chiazza di greggio. Lo ha reso noto la Guardia Costiera.
OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile