FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

3/2/2010

Iran:Berlusconi complica situazione

Portavoce Teheran su frasi del premier

Teheran critica le affermazioni fatte da Silvio Berlusconi in Israele a proposito della necessità di "sostenere ed aiutare la forte opposizione" nella Repubblica islamica. "Sono dichiarazioni che non potranno aiutare a risolvere i problemi, ma al contrario li renderanno più complicati", ha detto il portavoce della Commissione affari esteri e sicurezza nazionale del Parlamento iraniano, Kazem Jalali.

Jalali, noto per le sue posizioni conservatrici moderate, ha detto che le parole di ieri di Silvio Berlusconi in Israle sono "una aperta interferenza negli affari interni di un Paese indipendente".

"Nel nostro Paese - ha detto Jalali, su posizioni conservatrici moderate - siamo capaci di risolvere i nostri problemi perché la nazione gode di una sviluppata cultura politica. Dichiarazioni come quelle di Berlusconi rendono le cose più complicate perché questa nazione, ogni volta che senta la presenza di una mano straniera in una questione, la rifiuta".

Per quanto riguarda le dichiarazioni di Berlusconi sulla pericolosità dell'Iran a livello internazionale, in particolare per il suo programma nucleare, il portavoce della commissione Esteri di Teheran ha affermato che ciò rientra in "una propaganda dei Paesi occidentali per creare un clima di 'Iranofobia' nella regione al fine di soddisfare il regime sionista", cioè Israele.

"La Repubblica islamica non è un pericolo - ha detto ancora Jalali - nè rappresenterà un pericolo per la comunità internazionale o la regione".


Ultimo aggiornamento ore 11:45


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark