FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

19/12/2008

Australia, nuova macchina eutanasia

Provocazione del medico Philip Nitschke

Il medico australiano e attivista pro eutanasia, Philip Nitschke, ha presentato a Adelaide una nuova macchina per il suicidio indolore, che descrive come pienamente legale perché composta di comuni prodotti per la casa, con l'ulteriore beneficio di non essere identificabile nell'autopsia, rendendo difficile provare il suicidio. Il metodo, che non richiede uso di farmaci, utilizza una bombola di gas da barbecue.

Il metodo, che non richiede uso di farmaci, utilizza una bombola di gas da barbecue, che viene poi riempita con un altro gas liberamente ottenibile. Esso consente di perdere conoscenza immediatamente e di morire pochi minuti dopo. "Ciò che è davvero importante è la conoscenza di come farlo", ha spiegato Nitschke, il quale sostiene di fornire un importante servizio pubblico, secondo la buona pratica medica di permettere ai pazienti di conoscere quali siano le opzioni.

Anche stavolta però le proteste sono state immediate. Il presidente di Right to Life, Marcel White, ha descritto la nuova macchina "un trabiccolo enormemente stupido e irresponsabile", mentre il premier dell'Australia meridionale Mike Rann ha definito il congegno "estremamente pericoloso nei riguardi di giovani potenzialmente inclini al suicidio, o di persone che soffrano di grave depressione".

Invia un commento


COMMENTI

20/12/08

PIETRO

Questo medico che ha avuto questa brillante idea, dovreb-
be brevettare questa macchina. DOPODICHE COLLAUDARLA
PERSONALMENTE. C'è gia troppa gente che si toglie la
vita per i gravi problemi che ha, risolviamo questi
problemi e non pensiamo a queste insulsaggini.
Il medico suddetto merita di essere radiato, subito.
20/12/08

Pina

E' giusto, quando non c'è più speranza e la vita non è più degna d'essere chiamata tale, poter scegliere di andarsene con dignità.
20/12/08

GioG

Si nasce non per nostra scelta/volonta'. Ma quando siamo al mondo di una cosa siamo padroni al 100 per 100: della nostra vita. Voglio essere libero di decidere se rimanerci in questo mondo o no e non accetto che nessuno mi costringa a viverla contro la mia volonta' qualunque sia la ragione che potrebbe spingermi a questa decisione.
20/12/08

gea

L'uomo ha il DIRITTO di morire come, quando e dove vuole...visto che questo diritto ci è negato alla nascita!
Viva la libertà di autodeterminazione! Viva la maturità di chi può decidere per se stesso! Basta visioni retrograde e medievali influenzate da una religione di dolore,sofferenza e disumana intolleranza.Il sadismo della Chiesa romana non sarà soddisfattoi per sempre!