ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
14/3/2006

Spagna,il 17 maxi-sbronza nazionale

Si temono problemi, schierata polizia

Il 17 marzo sarà per la Spagna una giornata ad alto tasso etilico. Quel giorno i giovani del Paese si sono dati appuntamento nelle piazze per una "maxi-sbronza", detta il "macrobottellon", per fare festa evitando i prezzi troppo cari dei bar. La convocazione è stata diffusa attraverso sms e email. Le autorità hanno decretato in alcuni casi il coprifuoco e mobilitato un gran numero di poliziotti.

La "maxi sbronza", ovvero il "macrobottellon" in spagnolo, è evoluzione del "botellon", cioè dell'abitudine dei giovani di riunirsi di notte a bere ed ubriacarsi, soprattutto durante i fine settimana o nei giorni di festa, nelle piazze delle città per stare insieme ed evitare di pagare i prezzi troppo cari di bar e altri locali. Il bottelon è il bottiglione, rappresentato di solito dal contenitore da due litri vuoto di coca-cola riempito di bevande alcoliche, birra o vino, e utilizzato per il consumo all'aria aperta.
L'iniziativa della maxi sbronza è sorta a Siviglia, in Andalusia, dove il 16 febbraio scorso cinquemila giovani si sono dati appuntamento con messaggi telefonici e email. Da lì si è diffusa in tutta la regione, da Cordoba a Granada.

Le autorità temono però che possa creare seri problemi di ordine pubblico. A Santiago de Compostela, in Galizia, la piazza principale è stata chiusa per evitare che diventasse teatro della megasfida alcolica.

Di fatto però questo progetto nasce in aperta sfida alla "Legge anti sbronza" applicata in alcuni municipi e soprattutto nella capitale, governata dal Partito Popolare (PP, opposizione di centrodestra) e che prevede pene da 300 euro in su per chi beve in strada e che limita la vendita e la pubblicità di bevande alcoliche.