FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

 
Le notizie del giorno
 
 
10.10.2011

Crisi, Obama chiama Parigi e Londra: "Azione decisa per risollevare l'Europa"

E il portavoce dell'Eliseo afferma: "La Casa Bianca approva l'asse franco-tedesco"

21:06 - "Un'azione decisa è necessaria per risolvere in via definitiva la crisi" europea e "assicurare la ripresa economica nell'area euro e altrove". E' su questo che il presidente Barack Obama si è detto d'accordo con il primo ministro inglese David Cameron e il presidente francese, Nicolas Sarkozy, con i quali Obama ha avuto conversazioni telefoniche. Obama "continuerà a coordinarsi con le controparti europee" in vista del "vertice europeo e del G20".
Obama appoggia l'asse franco-tedesco
Il presidente Usa ha dato il suo "pieno sostegno alla strategia" definita dall'asse franco-tedesco per rispondere alla crisi. A riferirlo è stato il portavoce dell'Eliseo.Sarkozy e Obama "si sono accordati di restare in contatto nel corso delle prossime settimane in vista del summit del G20 a Cannes" conclude il comunicato.

Domenica, alla conclusione di un incontro a Berlino, la cancelliera Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy hanno promesso delle proposizioni "rapide" per regolare la crisi nella zona dell'euro, ma senza entrare nei dettagli. Sarkozy ha annunciato "delle risposte durature, globali e rapide prima della fine del mese", affinchè "l'Europa arrivi al G20 unita e con i problemi risolti".

I dubbi sollevati dall'Italia
Il governo italiano si è mostrato scettico sull'incontro Merkel-Sarkozy. Oggi il ministro degli Affari esteri, Franco Frattini, ha affermato che "una crisi globale non si risolve con assi bilaterali" e ha aggiunto di non essere riuscito "a capire quale sia stato il succo dell'incontro di ieri" perché non c'era un'agenda dichiarata e non si sa neppure se c'era "un'agenda sostanziale".

Toccato l'argomento Medio Oriente
"Il presidente e il presidente Sarkozy hanno brevemente parlato anche del processo di pace in Medio Oriente, accordandosi sulla necessità per le parti di tornare al tavolo delle negoziazioni", si legge nella nota della Casa Bianca. "Il presidente si è anche congratulato con il primo ministro Cameron in occasione del suo 45mo compleanno, che il primo ministro ha celebrato ieri".
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile