FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Mondo > Scozia, ricattato online: 17enne si suicida
16.8.2013

Scozia, ricattato online: 17enne si suicida

Il giovane credeva di chattare con una coetanea dell'Illinois. La polizia britannica ha aperto un'inchiesta per abusi

16:08 - Aveva cominciato a chattare con qualcuno che credeva fosse una teenager, sua coetanea, americana. E, dopo aver scambiato con lei messaggi e video Daniel Perry, 17enne scozzese, ha scoperto che dall'altra parte non c'era nessuna ragazza, ma un gruppo di ricattatori: se non avesse pagato, foto e video sarebbe stati resi pubblici. Il giovane non ha retto alla vergogna e si è suicidato, lanciandosi dal Forth Road Bridge, a Edimburgo.
Daniel si è tolto la vita il 15 luglio. La polizia britannica ha deciso di avviare un'inchiesta sugli abusi subiti online dal 17enne.

Daniel, come racconta il "Daily Telegraph", aveva ricevuto la richiesta di denaro, nonché alcune minacce di morte attraverso il social network "ask.fm", che permette di scambiare messaggi in modo anonimo, lo stesso al centro della tragedia di Hannah Smith, la 14enne inglese che si è uccisa dopo aver subito insulti e minacce.

Il ricatto
 - Il giorno della sua morte, il 15 luglio, Daniel aveva cercato di contattare i suoi ricattatori: "Cosa posso fare per evitare che mostriate tutto questo alla mia famiglia?". Ma la risposta era stata semplicemente quella di versare i soldi su un conto bancario. 

La mamma: "Era un ragazzo felice" - Il 17enne viene descritto dalla mamma come un ragazzo felice. "Era l'ultima persona che avresti pensato volesse suicidarsi - dice la donna -. Non sapevamo di questa storia di ricatti. Se anche mi avesse chiesto che aveva bisogno di soldi, l'avremmo aiutato. Era felice, non era depresso. Non sembrava avesse nessun problema". 

"Stava chattando su Skype con una ragazza che credeva fosse dell'Illinois - dice ancora la mamma del giovane -. Credo che fossero in contatto da qualche mese. Ma chiunque ci sia dietro questo raggiro, ha manipolato i video che si sono scambiati. Sono persone astute e pericolose. Credo che lui non abbia dato loro soldi e non so quanto questi gli abbiano chiesto".
OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile