FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

 
Le notizie del giorno
 
 
7.10.2012

Gb, Bernard Arnault nominato "Sir" entro l'anno

L'imprenditore è stato molto criticato in Francia che in questi giorni ha alzato al 75% le tasse sui redditi annui che superano il milione di euro

foto Ap/Lapresse
11:56 - Bernard Arnault, capo del colosso Lvmh (Louis Vuitton Moet Hennessy) molto criticato in patria dal governo francese, sarà insignito entro l’anno in Gran Bretagna del titolo di Cavaliere Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico, mentre il Belgio è pronto a concedergli la nazionalità.

La nomina arriva proprio nei giorni in cui la Francia, a cuasa della crsi, ha deciso di tassare del 75% la parte di reddito annuo superiore a un milione.  Linea opposta  a quella adottata  in Gran Bretagna che abbasserà a partire dal 2013 l’aliquota dal 50 al 45% per chi guadagna più di 150 mila  sterline (180 mila euro).

 “Il signor Arnault – ha fatto sapere un portavoce di Lvmh in merito al titolo ottenuto – lo considera un grande onore e un riconoscimento per i tanti posti di lavoro creati nel Regno Unito” . Solido è, infatti, il rapporto tra l’azienda del milionario francese e  l’Inghilterra. Alcuni marchi come Thomas Pink (abbigliamento) e Glemmorangie (whiskey) sono parte del gruppo LVMH e a Londra  l'imprenditore ha fondato una bussinness school.

 L’annuncio dato dal Foreign Office di  concedere ad Arnault questo riconoscimento, istituito nel 1917 da re Giorgio V per premiare chi si distinse durante la prima guerra mondiale  non avendo i requisiti per ricevere onorificenze già esistenti, potrebbe essere interpretato come una sorta di affronto da parte dell’Inghilterra alla Francia. Lo scorso giugno, infatti, il primo ministro Cameron aveva dichiarato rivolgendosi ai ricchi francesi, “Se davvero la Francia istituirà la tassazione al 75% per i più fortunati noi stenderemo il tappeto rosso e accoglieremo le imprese francesi. In questo modo finanzieremo i nostri servizi pubblici e le scuole”.

 Tuttavia per il momento il capo di LVNH, che è l’uomo più ricco d’Europa, non ha manifestato la volontà di cedere alle lusinghe inglesi, puntualizzando che continuerà a pagare le tasse secondo il regime fiscale francese. 

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile