FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Mondo > Gb, un inglese su dieci include la propria password Facebook nelle ultime volontà
14.10.2011

Gb, un inglese su dieci include la propria password Facebook nelle ultime volontà

Sempre più persone inseriscono nel testamento le chiavi di accesso ai loro profili digitali

foto Dal Web
18:08 - I social network sono ormai strumenti così importanti nella nostra vita che sempre più persone decidono di lasciare in eredità a figli o parenti la password per l’accesso al proprio profilo. Secondo quanto riportato dal sito del quotidiano britannico ‘The Telegraph’, uno studio condotto all’Università di Londra dalla società di cloud computing Rackspace, ha dimostrato che una persona su dieci nel Regno Unito provvede a lasciare la chiave di accesso a Facebook, Flickr o Tumblr nel proprio testamento.

Lo studio ha rilevato inoltre che più di un quarto degli abitanti in Gran Bretagna intende lasciare in eredità ai propri cari tutta la musica e i film da loro salvati online, materiale che spesso vale centinaia di sterline. “Un numero crescente di persone vuole che le loro identità virtuali vengano gestite anche dopo la loro morte”, scrive Emma Barnett sul Telegraph. “Vogliono che le loro famiglie abbiano accesso a video e foto personali, che sempre più spesso vengono salvate nell’etere invece che racchiuse nei classici album”.

Quella di lasciare in eredità le password – spiega il Telegraph - è una pratica in aumento perché le persone, in Gran Bretagna come nel resto del mondo, hanno notato che le bacheche di Facebook dei defunti diventano bersaglio facile per gli hacker e gli spammer. Non è un caso infatti che l’Unione Europea stia anche vagliando l’ipotesi di varare leggi che consentano ai parenti di avere un più facile accesso. A proporre la legge è stata Viviane Reding, commissario di giustizia alla UE, che qualche settimana fa ha dichiarato: "Vorrei chiarire che le persone dovrebbero avere il diritto legale, e non solo la possibilità, di lasciare in eredità il loro consenso al trattamento dei dati”.

Con l’archiviazione online di foto, libri e musica in formato digitale, la questione di ciò che sarà di quei contenuti dopo la morte del proprietario diventa sempre più importante ogni giorno, ha affermato l’avvocato Matthew Strain a Sky News. “Abbiamo iniziato a dare consigli ai clienti sul tema della eredità digitale perché è qualcosa cui la gente dovrebbe pensare come parte delle disposizioni del testamento. Dare disposizioni sull’ereditarietà digitale in un testamento è semplice”, ha concluso il legale.

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile