FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Mondo > Si infiltrarono nel cellulare di una ragazza rapita, denunciato il tabloid inglese di Murdoch
5.7.2011

Si infiltrarono nel cellulare di una ragazza rapita, denunciato il tabloid inglese di Murdoch

I genitori di Milly Dowler: "Ci hanno dato false speranze". News of the world assoldò un investigatore privato che cancellò alcuni messaggi

foto Ap/Lapresse
12:40 - Tabloid britannici ancora sotto accusa dopo la notizia che News of the world aveva assoldato un investigatore per intercettare un cellulare di una ragazza rapita ed assassinata nel 2002. I genitori della giovane hanno fatto causa al giornale perché questa opera di hackeraggio ha dato loro una "falsa speranza". A ricerche ancora aperte, l'investigatore ha cancellato alcuni messaggi e la famiglia pensò che la ragazza fosse ancora viva.
L'avvocato dei genitori di Milly Dowler ha confermato che la famiglia della ragazza uccisa farà causa al tabloid dell'impero di Rupert Murdoch che era riuscito ad inserirsi nelle comunicazioni del cellulare, mentre la polizia ancora stava cercando la ragazza viva. Una speranza che fu riaccesa quando gli agenti si resero conto che alcuni dei messaggi della segreteria telefonica del cellulare erano stati cancellati dopo alcuni giorni dalla scomparsa della ragazza.

Ma era "una falsa speranza" ha detto l'avvocato, Mark Lewis, definendo "odiose e ripugnanti" le azioni compiute dal tabloid: "Aumenta il dolore il fatto di rendersi conto che News of the World non ha avuto un briciolo di umanità in un momento del genere", ha aggiunto, sottolineando come queste azioni hanno compromesso l'operato della polizia.

Secondo la ricostruzione sarebbe stato l'investigatore privato assoldato dal tabloid ad ascoltare e quindi cancellare i messaggi lasciati sul cellulare. News of the World, che da mesi è coinvolto in uno scandalo per l'uso spregiudicato delle intercettazioni illegali che ha portato anche alle dimissioni del portavoce di David Cameron, Andy Coulson, ex vice direttore del giornale, ha promesso che farà una veloce inchiesta interna. Mentre sulla questione si e' espresso lo stesso Cameron che, in visita in Afghanistan, ha definito le accuse "veramente scioccanti e spaventose".

L'ex direttore: "Non sapevo nulla"
Rebekah Brooks, l'amministratore delegato di News International, si è detta "indignata e scioccata" per le accuse al servizio del domenicale News of the World. La Brooks era direttore del tabloid del gruppo Murdoch al tempo dell'intercettazione (e l'ex portavoce di David Cameron, Andy Coulson, era il suo vice) ma ha escluso di sapere nulla del caso Dowler e "men che meno" di aver autorizzato l'intercettazione.

La Ford ritira la sua pubblicità
Il colosso automobilistico Ford ha ritirato la pubblicità dal News of the World dopo le accuse al giornale di aver violato il cellulare di Milly Dowler. "Siamo una società che crede in standard di comportamento per i nostri dipendenti e di chi trattiamo all'esterno", ha annunciato la Ford in un comunicato.

Telegraph: "Spiate vittime attentati Londra"
Scotland Yard sta contattando alcune famiglie delle 52 che hanno perso parenti negli attentati del 7 luglio 2005 a Londra e i cui cellulari potrebbero esser stati spiati dai giornalisti del domenicale News of The World. Lo scrive il Daily Telegraph. Non è chiaro se al tempo delle intercettazioni le famiglie sapessero già che i loro cari erano morti negli attentati, scrive il giornale.
OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile