ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
5/7/2006

Klinsmann: "E' un giorno triste"

Beckenbauer: "Meritavamo quanto loro"

"E' un giorno in cui non si può essere soddisfatti, è un giorno triste, ma per come si è comportata la squadra tutto il paese può essere orgoglioso". Questo il commento di Jurgen Klinsmann, dopo la sconfitta per mano dell'Italia nelle semifinale Mondiale. "Questa squadra ha messo in campo tutto dal primo all'ultimo giorno". Beckenbauer: "L'Italia più abile e fortunata di noi. Avremmo meritato la finale quanto loro".

Delusione e tristezza  in casa Germania, dopo l'eliminazione negli ultimi spiccioli dei tempi supplementari. "Noi abbiamo una squadra molto giovane - ha detto Klinsmann - hanno messo tutto in campo sin dal primo giorno e fino all'ultimo. Hanno dato il cuore e l'anima. Hanno giocato all'attacco tutta la partita contro la Costarica e per tutto il mondiale". Sulla partita: "Abbiamo avuto tutti e due buone occasioni da rete".

"Alla fine quello che si può dire è che l'Italia ha trovato due gol e la finale - ha chiosato Beckenbauer - Ma la Germania avrebbe meritato, al pari degli azzurri di andare in finale. Si può tranquillamente dire che gli italiani sono stati più abili e fortunati dei tedeschi". Fa male, ma davanti a questa giovane Germania bisogna togliersi il cappello".

Un applauso agli azzurri arriva da Miroslav Klose "E' stata una partita equilibrata, entrambe le squadre potevano segnare, ma alla fine i gol li hanno fatti loro e a loro va il nostro applauso - ha detto l'attaccante - Ci resta la finale per il terzo posto? Siamo professionisti e cerchiamo di vincere tutte le partite. Le motivazioni non ci mancheranno".