ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
4/7/2006

Italia, Del Piero: "E' fantastico"

Grosso: "Una vittoria meritata"

Al triplice fischio di Archundia esplode la gioia azzurra per la finale mondiale conquistata. "Forza Pessottino - ha detto Del Piero, autore del secondo gol - 2-0 a casa loro è una cosa fantastica". Gioia incontenbile anche per Fabio Grosso, che ha sbloccato la gara. "Questa vittoria ce la siamo meritata perché siamo un grande gruppo - ha spiegato il difensore - Ora non importa chi affronteremo in finale".

Non stanno più nella pelle i giocatori azzurri, dopo aver sconfitto la Germania ed essere volati in finale. "Ho coronato il sogno che avevo fin da bambino, giocare una finale di coppa del Mondo, speriamo di vincere - ha detto Andrea Pirlo, indicato come uomo match delle sfida dal gruppo tecnico della Fifa - L'Italia ha meritato ampiamente la vittoria, ha creato diverse occasioni da gol, e ha avuto anche un po' di sfortuna con i due pali".

Pericolo rigori scampato in extremis per gli azzurri e soprattutto per Gigi Buffon, ancora autore di una prestazione sontuosa: "Erano ormai 20 minuti che mi preparavo ai calci di rigore. Poi con un pizzico di bravura e di fortuna ce l'abbiamo fatta - ha raccontato il portiere - Mentre nel primo tempo noi siamo stati più brillanti, nella ripresa sono stati loro a fare di più. Ma nei supplementari abbiamo sicuramente fatto meglio e ora siamo qui. Abbiamo il 50% di probabilità di vincere. Francia o Portogallo? Vorrei i più stanchi, quelli che non si tengono in piedi...".

"Nello spogliatoio ci siamo fatti i complimenti perché la forza di questa nazionale è il gruppo - ha detto Luca ToniAnche chi è entrato dopo ha fatto bene. Sono contento per Del Piero che ha segnato. E' stata una partita molto difficile. Ho sofferto moltissimo sia in campo che fuori".

Alberto Gilardino non poteva festeggiare meglio il suo 24° compleanno. "Sin dall'inizio, la finale era il nostro obiettivo. Ce l'avevamo detto quando era cominciata questa avventura, ed ora ci siamo. Vedremo... - ha dichiarato l'attaccante del Milan - Non sempre abbiamo espresso un grandissimo calcio, abbiamo sofferto, pero' alla fine ce l'abbiamo fatta. Siamo un grande gruppo".

E nel gruppo azzurro c'è anche chi ha doti da "veggente": "Un mese fa avevo pronosticato la finale Italia-Portogallo - ha ricordato Francesco Totti - non è che la Germania fosse lo squadrone che tutti dicono. Noi eravamo molto più organizzati, ci siamo mossi bene in campo. Non è stata una gara equilibrata, l'Italia ha costruito di più, ha avuto più occasioni da rete". Confermato l'addio alla Nazionale: "Sì, ci ho pensato, al 90% dopo il Mondiale abbandono l'Italia. Spero di chiudere in bellezza".