ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
30/6/2006

Germania,la semifinale è di rigore

Dopo 120' 1-1,decisivo errore Cambiasso

La Germania è la prima semifinalista dei Mondiali. I padroni di casa sconfiggono l'Argentina 5-3 ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari e i supplementari si erano chiusi sull'1-1. Dopo un primo tempo senza emozioni, la ripresa si apre subito col vantaggio argentino di Ayala al 49', ma all'80' Klose trova il pari. Ai rigori decisivo l'errore di Cambiasso che si fa parare il tiro da Lehman. Finale con rissa.   

Una maratona estenuante che alla fine premia lo spirito tedesco e lascia l'amaro in bocca all'Argentina che, fino a 10' dalla fine, pregustava già la semifinale. Una vittoria di rigore e verrebbe da dire "chi di rigore ferisce, di rigore perisce", perchè nel passato proprio i tiri dal dischetto regalarono ai sudamericani alcune delle gioie maggiori: basti pensare a Italia '90 contro gli azzurri.
Ma stavolta gli amati rigori fanno infrangere i sogni di Crespo e compagni contro la solidità e l'organizzazione di una Germania che, alla vigilia, nessuno avrebbe pronosticato come una delle quattro migliori squadre del mondo. Ma nel destino dell'Argentina c'è un altro rigore, almeno presunto. Perchè a 5' dalla fine, dopo il pareggio tedesco, i sudamericani si lamentano per un tocco di mani in area di Ballack, del quale tuttavia la regia tedesca non offre inspiegabilmente alcun replay.
Durante i 120' sul campo, forse l'Argentina avrebbe meritato di più ma ha avuto il demerito di non mettere a segno il colpo del ko dopo esser passata in vantaggio. E contro i tedeschi, che proprio della tenacia fanno la loro arma migliore, ogni errore si paga caro. A un primo tempo incolore, il solo brivido è una girata di testa di Ballack, che si chiude con uno schiacciante possesso palla argentino (65% contro il 35% dei tedeschi), fa da contraltare una ripresa più vibrante con la Germania che, passata in svantaggio per il colpo di testa di Ayala, pigia sull'acceleratore.

E così i tedeschi premono sulle fasce, Lahm inizia a spingere e Klinsmann getta nella mischia Odonkor al posto di Schneider. Gli argentini continuano a far girare palla, con un Riquelme che rasenta i limiti della sopportazione, tanto da costringere Tevez agli straordinari, ma commettono l'errore di farsi schiacciare sulla propria metacampo. E quando hanno la palla buona per raddoppiare, con Lahm che consegna a Crespo il via per un contropiede micidiale, non sfruttano l'occasione. E siccome lo spirito tedesco non è mai domo, ecco che Klinsmann azzecca il cambio decisivo: Borowski per un evanescente Schweinsteiger. Passano cinque minuti e il centrocampista offre di testa la palla gol a Klose che, nullo fino a qual momento, regala il pareggio che varrà la semifinale.
I supplementari corrono via senza brividi, con i 22 giocatori in campo stremati - ad eccezione di Tevez che corre come un ossesso - che trascinano la gara fino alla più classica delle lotterie. E alla fine, si sa, dal dischetto decidono i singoli: da una parte Lehman, dall'altra Ayala, assieme a Tevez il migliore dei suoi, e Cambiasso. L'interista sbaglia il penalty decisivo e il portierone tedesco diventa l'eroe della giornata regalando con i suoi guantoni uno dei quattro posti fra le grandi del mondo.   

GOL, OCCASIONI E MOMENTI CLOU:

7' GER: punizione da oltre 30 metri di Podolski che impegna Abbondanzieri che blocca in due tempi dopo che la palla gli rimbalza davanti
16' GER: splendido cross di Schneider per Ballack che gira di testa ma la palla sfiora l'incrocio alla destra di Abbondanzieri già battuto

SECONDO TEMPO:

47' GER: punizione defilata di Podolski e pallone pericoloso che Abbondanzieri blocca sicuro
49' ARG GOL, 1-0: calcio d'angolo di Riquelme e imperioso stacco di Ayala che ruba il tempo a Klose e batte Lehman
54' ARG:
azione di contropiede ed ottima occasione per Gonzalez ma il suo tiro dal limite dell'area viene ribattuto
64' GER: uscita a vuoto di Abbondanzieri e palla che arriva a Ballack che schiaccia il pallone a terra ma il tiro viene respinto da Ayala
73' ARG: Lahm sbaglia clamorasamente un passaggio orizzontale, Crespo ruba palla e dà inizio a un contropiede che porta Rodriguez al tiro sull'esterno della rete
77' GER: tiro dalla distanza di Borowski e Franco, subentrato al posto dell'infortunato Abbondanzieri, blocca in due tempi
80' GER GOL, 1-1: cross di Ballack dalla sinistra e splendido assist di testa di Borowski per l'accorrente Klose che sempre di testa batte Franco ad incrociare

SUPPLEMENTARI:

102' GER: angolo di Neuille e stacco di Metzelder che colpisce alto sulla traversa
105' ARG: conclusione in corsa di Gonzalez ma il pallone termina alto
106' ARG: tiro dalla distanza di Tevez che Lehman blocca con sicurezza
113' ARG: tiro dai 35 metri di Coloccini che finisce fuori non di molto dal palo destro di Lehman
115' ARG: cross dalla trequarti di Coloccini e palla che sbatte sulla parte alta della traversa

RIGORI:
Serie calci di rigore:
GER: Neuille rete
ARG: Cruz rete
GER: Ballack rete
ARG: Ayala parato
GER: Podolski rete
ARG: Rodriguez rete
GER: Borowski rete
ARG: Cambiasso parato

IL TABELLINO:
GERMANIA-ARGENTINA  5-3 (1-1 d.t.s.)
Reti: 49' Ayala, 80' Klose
GERMANIA (4-4-2):
1 Lehman, 3 Friedrich, 21 Metzelder, 17 Mertesacker, 16 Lahm, 19 Schneider (62' Odonkor), 13 Ballack, 8 Frings, 7 Schweinsteiger (75' Borowski), 11 Klose (85' Neuille), 20 Podolski
12 Kahn, 23 Hildebrand, 2 Jansen, 4 Huth, 6 Nowotny, 15 Hitzlsperger, 5 Kehl, 14 Asamoah G., 9 Hanke, 10 Neuville, 18 Borowski, 22 Odonkor. All. Klinsmann
ARGENTINA (4-3-1-2): 1 Abbondanzieri (71' Leo Franco), 4 Coloccini, 6 Heinze, 2 Ayala, 3 Sorin, 22 Gonzalez, 8 Mascherano, 18 Maxi Rodriguez, 10 Riquelme (72' Cambiasso), 9 Crespo (79' Cruz), 11 Tevez
12 Leo Franco, 23 Ustari, 15 Milito, 21 Burdisso, 17 Cufrè, 13 Scaloni, 5 Cambiasso, 16 Aimar, 19 Messi, 7 Saviola, 14 Palacio, 20 Cruz. All. Peckerman  
Ammoniti: Podolski, Odonkor, Friedrich (Germ), Sorin, Mascherano, Rodriguez. Cruz (Arg) 
Arbitro: Michel (Slk)