FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sardegna, lotta allʼinquinamento: una barriera di lana "mangia" il petrolio in mare

Grazie ad alcune microcelle speciali, il mini depuratore "Geolana" è in grado di catturare le particelle di idrocarburi assorbendole dallʼacqua

Sardegna, lotta all'inquinamento: una barriera di lana "mangia" il petrolio in mare

Una barriera di lana di pecora per ripulire il mare dal petrolio: è il frutto di un progetto tutto italiano realizzato in Sardegna grazie alla collaborazione tra Università di Cagliari e un'azienda locale. Si tratta di "Geolana", un mini depuratore che, grazie ad alcune speciali microcelle, è in grado di combattere l'inquinamento assorbendo le particelle di idrocarburi. La presentazione è stata organizzata in occasione della Giornata mondiale dell'acqua.

Microrganismi "ghiotti" di idrocarburi - "Geolana è un geo-tessile intelligente, studiato per essere habitat ideale di microrganismi utili che in questo contesto per loro ottimale, trovano il cibo di cui si nutrono: gli idrocarburi derivati dal petrolio e i composti azotati deleteri per le nostre acque", ha spiegato Giampietro Tronci, responsabile di produzione di "Geolana".

Tecnologia riutilizzabile - La barriera sarà presto utilizzata per combattere l'inquinamento in porti, porticcioli con annessi stabilimenti balneari, zone costiere, aree di pesca e siti industriali. I ricercatori hanno affermato che con un chilo di "Geolana" si riescono ad assorbire da 7 a 14 chili di idrocarburi. Non solo: la barriera può essere riutilizzata anche più di una volta.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali