FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Riscaldamento globale, Italia rischia annegamento: mappa mostra come il mare sommergerà alcune città

Lʼaumento della temperatura globale di 2-4 gradi metterà a rischio Venezia, Napoli, Pisa, costiera amalfitana e Pianura padana

Entro i prossimi 200 anni Venezia, Pisa, Napoli, Fiumicino, costiera amalfitana e parte della Pianura padana potrebbero essere sommerse dall'acqua. A disegnare questo scenario apocalittico è uno studio pubblicato su Climate Change, secondo cui l'aumento della temperatura globale di 4 gradi rispetto ai livelli preindustriali comporterà l'innalzamento di nove metri del livello dei mari. Gli scienziati hanno realizzato una mappa interattiva che mostra, città per città, il pericolo cui andrà incontro l'Italia (e il mondo) se le emissioni di gas serra e il riscaldamento globale non subiranno una riduzione.

Secondo gli esperti, la situazione diventerebbe critica anche se venisse rispettato il limite dell'aumento della temperatura "ben al di sotto dei due gradi" fissato con l'accordo sul clima della Cop21 di Parigi. In questo caso sarebbero in pericolo tutte le persone che vivono in territori fino a 130 metri sopra il livello del mare.

La mappa interattiva sviluppata dagli scienziati è divisa in due parti: a sinistra simula l'innalzamento del livello dei mari in presenza di un aumento di 4 gradi della temperatura globale, mentre a destra viene mostrato le conseguenze con l'aumento di 2 gradi. In alto è possibile inserire il nome di una data città o località.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali