FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Onu: quattro percorsi per mantenere il riscaldamento globale entro +1,5 gradi

Lo studio è il frutto di due anni di lavoro da parte di 91 ricercatori provenienti da 44 Paesi, che hanno esaminato 42mila report scientifici. In tutti i casi la quantità di gas serra viene ridotta

Onu: quattro percorsi per mantenere il riscaldamento globale entro +1,5 gradi

Quattro percorsi possibili per mantenere l'aumento della temperatura globale entro 1,5 gradi dai livelli pre-industriali, l'obiettivo più ambizioso fissato dall'accordo di Parigi sul clima: è quanto prevede uno studio dell'Ipcc, la commissione Onu sul cambiamento climatico. Il rapporto è il frutto di due anni di lavoro da parte di 91 ricercatori provenienti da 44 Paesi. In tutti e quattro i casi, la quantità di gas serra nell'atmosfera viene ridotta.

Per realizzare lo studio, gli scienziati hanno esaminato seimila studi in materia e valutato 42mila recensioni di colleghi e governi. Due le modalità principali di intervento: attraverso il taglio delle emissioni (passaggio a energie rinnovabili e veicoli elettrici, efficienza energetica, riciclo dei rifiuti, riduzione del consumo di carne) e attraverso la "rimozione" della CO2 (riforestazione, cattura e stoccaggio del carbonio, quest'ultimo un procedimento ancora sperimentale).

Il primo e il secondo percorso - Il primo percorso indicato dall'Onu è il più "verde": prevede di puntare sul risparmio energetico e la riforestazione. Il secondo mira a un'elevata sostenibilità di tutti i settori produttivi, con un limitato uso dello stoccaggio di carbonio,che ad oggi è fattibile tecnicamente, ma non ancora sostenibile economicamente.

Il terzo e il quarto scenario - Il terzo scenario dipinge la situazione dei settori dell'energia e industriale simile a quella odierna, ma con una maggiore attenzione alla sostenibilità e un ricorso significativo al "carbon storage". Il quarto percorso - quello più caro all'amministrazione Trump, ma tecnicamente futuribile - prevede uno sviluppo basato sulle fonti fossili, con forti emissioni riassorbite dallo stoccaggio di carbonio.

Evitare il peggio - Il rapporto sottolinea inoltre una serie di conseguenze del cambiamento climatico che potrebbero essere evitate limitando il riscaldamento globale a 1,5 gradi piuttosto che a 2 gradi o più. Per esempio, al 2100 il livello globale dei mari sarebbe di 10 centimetri più basso con un riscaldamento di 1,5 gradi piuttosto che di due (+50 cm contro +60).

Artico, barriere coralline ed ecosistemi terrestri - La possibilità di un Oceano Artico libero dai ghiacci in estate sarebbe di una volta al secolo con il riscaldamento globale a +1,5 gradi, mentre di almeno una volta al decennio con due gradi. Le barriere coralline si ridurrebbero del 70-90% con +1,5 gradi, mentre sarebbero quasi completamente perdute (al 99%) con +2 gradi. Anche sulla terraferma gli impatti sugli ecosistemi sarebbero inferiori.

Obiettivo: emissioni zero entro il 2050 - "La buona notizia è che alcune delle azioni necessarie per limitare il global warming a 1,5 gradi sono già in corso nel mondo, ma devono essere accelerate", ha osservato Valerie Masson-Delmotte, coordinatrice di uno dei gruppi di lavoro. Le emissioni globali nette di anidride carbonica di origine umana dovrebbero scendere nel 2030 di circa il 45% rispetto ai livelli del 2010, raggiungendo lo zero nel 2050. Questo significa che le emissioni umane rimanenti dopo i tagli dovrebbero essere compensate con la rimozione della CO2 dall'atmosfera.

"I politici ora sanno tutto, tocca a loro" - "Questo rapporto fornisce ai decisori politici e agli esecutori tutte le informazioni di cui hanno bisogno per affrontare il cambiamento climatico, tenendo conto del contesto locale e dei bisogni della popolazione", ha commentato Debra Roberts, coordinatrice di un altro team di scienziati. "I prossimi anni saranno probabilmente i più importanti nella nostra storia", ha concluso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali